That's All Trends https://www.thatsalltrends.com That’s All Trends è il magazine che parla di Moda, Bellezza e Lifestyle con ironia e classe, diventando la vostra fonte di riferimento numero uno. Tue, 08 Oct 2019 19:00:39 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.1 https://www.thatsalltrends.com/wp-content/uploads/2018/04/cropped-favicon-tats-32x32.jpg That's All Trends https://www.thatsalltrends.com 32 32 Milano Golosa 2019: tornano gli artigiani del gusto https://www.thatsalltrends.com/lifestyle/events/milano-golosa-2019/ https://www.thatsalltrends.com/lifestyle/events/milano-golosa-2019/#respond Tue, 08 Oct 2019 19:00:39 +0000 https://www.thatsalltrends.com/?p=47324 Non disperatevi se nel tran tran settimanale non siete riusciti a godervi a pieno la Milano Wine Week. Potrete recuperare con calma nel weekend e godervi le delizie di Milano Golosa 2019. Infatti, dal 12 al 14 ottobre al Palazzo del Ghiaccio di Milano, torna la manifestazione enogastronomica ideata dal Gastronauta© Davide Paolini dedicata alla […]

L'articolo Milano Golosa 2019: tornano gli artigiani del gusto sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
Non disperatevi se nel tran tran settimanale non siete riusciti a godervi a pieno la Milano Wine Week. Potrete recuperare con calma nel weekend e godervi le delizie di Milano Golosa 2019.
Infatti, dal 12 al 14 ottobre al Palazzo del Ghiaccio di Milano, torna la manifestazione enogastronomica ideata dal Gastronauta© Davide Paolini dedicata alla produzione artigianale italiana di nicchia.  Il motto dell’iniziativa è “assaggia, conosci, impara per non sprecare”.

Saranno tre giorni all’insegna della gastronomia e dell’enologia italiane di alta qualità, tre giorni in cui 200 artigiani del gusto porteranno a Milano l’eccellenza della tradizione italiana. Milano Golosa 2019 propone un ricco percorso di degustazioni, cooking show, seminari e approfondimenti. Vediamo le novità…

Milano Golosa 2019

LA NOVITÀ 2019: ASIAN TASTE

L’ottava edizione di Milano Golosa è caratterizzata da un’importante novità: per la prima volta l’Italia si trova a dialogare con un’altra cultura gastronomica, quella asiatica.

“Quest’anno Milano Golosa ospita Asian Taste perché Milano deve diventare la capitale della contaminazione culturale, anche in cucina”, afferma a questo proposito Il Gastronauta, Davide Paolini.

Asian Taste è l’intero padiglione, composto da quattro aree, dedicato esclusivamente all’Asia. All’interno troverete:

  • l’Asian Street Market, un vero e proprio bazar, un mercato dove i protagonisti sono gli ingredienti della cucina asiatica così come gli ingredienti italiani che si prestano per giocare con i sapori orientali;
  • la Sala Beverage, per momenti di approfondimento e degustazioni di sakè, birra, vino e tè, un’unione di Italia e Oriente anche per quanto riguarda il bere;
  • l’Area Ristorante, dove assaporare i gusti della tradizione millenaria asiatica guidati dagli chef cinesi e giapponesi;
  • un’area dove scoprire l’oggettistica come kimono, bacchette, fumetti, ceramiche, piatti, e un vivaio con i bonsai.
Milano Golosa 2019 Asian Taste

MILANO GOLOSA 2019 È ECOSOSTENIBILE

Per il 2019 Milano Golosa si è resa ancora più attenta al tema dell’eco-sostenibilità: l’obiettivo è stato rendere l’intera manifestazione plastic-free e bio-sostenibile, dai prodotti all’allestimento, con uno sguardo al futuro e all’ambiente.

OSPITI E PRODUTTORI

Non possono mancare inoltre per l’ottava edizione di Milano Golosa chef e ospiti d’eccezione: Il gastronauta ha deciso di puntare sui giovani talenti come i ristoratori milanesi Diego Rossi di Trippa, Federico Sisti del Ronchettino, Gabriele Faggionato di Carlo e Camilla in Duomo ma anche grandi chef stellati come Giuseppe Mancino del Piccolo Principe di Viareggio e Ciccio Sultano del Duomo di Ragusa.

Non solo chef: molti sono i nomi degli ospiti e dei produttori artigiani che vale la pena conoscere e approfondire.
Tutte le informazioni su espositori, partner e programma sono disponibili sul sito https://www.milanogolosa.it/

Milano Golosa 2019 espositori

INFO GENERALI

Milano Golosa è aperta al pubblico sabato 12 ottobre (dalle 12 alle 20), domenica 13 ottobre (dalle 10 alle 20) e lunedì 14 ottobre (dalle 10 alle 17).

I biglietti sono acquistabili online e in cassa.

Dove: Palazzo del Ghiaccio, via G.B. Piranesi 14, Milano
Tel. 0286462555/1919 –
mail: info@milanogolosa.it

L'articolo Milano Golosa 2019: tornano gli artigiani del gusto sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
https://www.thatsalltrends.com/lifestyle/events/milano-golosa-2019/feed/ 0
Ottobre inizia al meglio con la Milano Wine Week 2019 https://www.thatsalltrends.com/lifestyle/events/milano-wine-week-2019/ https://www.thatsalltrends.com/lifestyle/events/milano-wine-week-2019/#respond Wed, 02 Oct 2019 19:00:43 +0000 https://www.thatsalltrends.com/?p=47284 Milanesi, se la ripresa settembrina è stata dura, possiamo accogliere ottobre con il sorriso. Arriva la Milano Wine Week 2019 dal 6 al 13 ottobre con oltre 300 appuntamenti e 6 Wine District sparsi per la città. Una seconda edizione ricca di eventi e novità. Winelust, vediamo insieme il programma. Dove si beve? Il quartier […]

L'articolo Ottobre inizia al meglio con la Milano Wine Week 2019 sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
Milanesi, se la ripresa settembrina è stata dura, possiamo accogliere ottobre con il sorriso. Arriva la Milano Wine Week 2019 dal 6 al 13 ottobre con oltre 300 appuntamenti e 6 Wine District sparsi per la città. Una seconda edizione ricca di eventi e novità. Winelust, vediamo insieme il programma.

Dove si beve?

Il quartier generale della manifestazione sarà ancora una volta Palazzo Bovara, in Corso Venezia, che ospiterà gli appuntamenti più istituzionali della manifestazione.
Parallelamente nell’arco della settimana saranno attivi 6 Wine District, distribuiti capillarmente sul territorio cittadino, con l’abbinamento di ciascun quartiere a un consorzio vinicolo:

  • Brera / Garibaldi / Solferino sarà appannaggio del Franciacorta,
  • il distretto Eustachi sarà presidiato dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese,
  • la zona di Porta Nuova sarà invece brandizzata dal Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG,
  • Porta Venezia ospiterà le iniziative del Consorzio delle DOC Friuli Venezia Giulia,
  • il quartiere Isola sarà il regno della Regione Sardegna,
  • il Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti DOCG presidierà l’area dell’Arco della Pace e Corso Sempione.

La Milano Wine Week 2019 si caratterizzerà anche per il coinvolgimento di una serie di location speciali – come il Museo della Triennale, il Teatro alla Scala e moltissimi altri – che proporranno degustazioni, aperitivi e menù abbinati ai vini della settimana.

Le novità della Milano Wine Week 2019

Tra le importanti novità dell’edizione 2019 ci sono i Wine Tour e i Wine Generation Forum. Per Wine Tour si intende una serie di itinerari che collegheranno Palazzo Bovara con alcuni dei territori vinicoli situati a un raggio inferiore alle due ore di percorrenza dalla città. Mentre i Wine Generation Forum saranno un momento di incontro tra produttori, manager, consulenti, tecnici e somministratori nati negli anni ’80 e ’90. Da questi tavoli di lavoro tematici dovrà nascere il Manifesto della Wine Generation, una serie di obiettivi che la nuova generazione di addetti ai lavori dovrà darsi per portare un nuovo approccio al settore e fornire le adeguate risposte alle nuove generazioni di consumo.

Milano Wine Week 2019: alcuni appuntamenti

Milano Wine Week 2019 avrà una preview d’eccezione in collaborazione con Trentodoc sabato 5 ottobre, alle ore 18.00, nel CityLife Shopping District.

Si proseguirà con Bottiglie Aperte, manifestazione storica, che si terrà domenica 6 ottobre (giornata riservata al pubblico consumer) e lunedì 7 ottobre al Superstudio Più di Via Tortona.

Milano wine week evento citylife
Evento a Citylife

Domenica 6, dalle 11.00 alle 13.00, Palazzo Bovara sarà teatro della presentazione in anteprima dei premi speciali della guida Slow Wine. La giornata proseguirà con masterclass e “walk around tasting.
Montelvini farà il suo debutto alla Milano Wine Week con l’evento esclusivo in Villa Necchi Campiglio, Bene del FAI. La serata sarà annaffiata dalle bollicine della Cantina in abbinamento a un piatto by Eugenio Boer.

Il vero inizio della Milano Wine Week 2019

Il vero momento inaugurale istituzionale sarà tuttavia la conferenza – talk show di inizio manifestazione “Più valore per il vino italiano”, condotta da Luciano Ferraro, in programma per lunedì 7, alle ore 11.00, al Belvedere di Palazzo Città di Lombardia. Al termine dell’evento si terrà la premiazione dei 25 The Wine Hunter Award Platinum del Merano WineFestival.

Sempre lunedì a Palazzo Bovara, si terrà il Festival Franciacorta a Milano, con la presenza di una selezione delle aziende aderenti al Consorzio Lombardo che faranno degustare i loro vini agli addetti ai lavori e al pubblico consumatore dalle 15 alle 23.

Mercoledì 9, dalle 11.00 alle 13.00, Palazzo Bovara ospiterà la masterclass “Numeri Uno” dedicata alle anteprime dei migliori assaggi della Guida Veronelli 2020.
Dalle 14.00 alle 22.00, ai Chiostri di San Barnaba, andrà in scena Fermento Milano, a cura di Fisar, official sommelier della Milano Wine Week. Concluderà la giornata – dalle 19 alle 23 – il grande tasting dei Consorzi vinicoli piemontesi aderenti a Piemonteland nell’inedita sede del The Brian & Barry Building affacciato su Piazza San Babila.

Milano wine week degustazione

Venerdì 11, dalle 15.00 alle 21.00, protagonista indiscussa della programmazione di Palazzo Bovara sarà l’anteprima del Merano WineFestival, che proseguirà anche il giorno dopo. Nella stessa giornata si svolgerà anche il Wine Generation Forum. Altro evento di punta sarà l’aperitivo #ToTheMaximum organizzato da Cantine Ferrari.
A Palazzo Bovara si terrà un grande evento organizzato da Cantine Leonardo: una serata dedicata a tutti i winelovers per scoprire il volto inedito di Leonardo da Vinci, appassionato enologo e sommelier.

Chiusura con il botto…

La settimana si concluderà domenica 13 con un tocco di rosa grazie all’evento organizzato da Milano Wine Week con Le Donne del Vino. La degustazione sarà fruibile per il pubblico previo l’acquisto di una card valida per 3 assaggi il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza all’AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

Durante il giorno, a Palazzo Bovara, Regione Lombardia organizzerà un tasting che darà spazio all’eccellenza vinicola lombarda: un percorso di banchi d’assaggio che offriranno la possibilità al pubblico di degustare vini provenienti da alcune tra le più importanti zone di produzione lombarda.

Info utili

Questi sono solo alcuni dei numerosi eventi, per leggere tutto il programma visita il sito: https://milanowineweek.com/programma-eventi-vino-milano/

Milano Wine Week 2019 si avvale del sostegno delle più importanti realtà del settore vitivinicolo italiano e di numerosi partner istituzionali. Scopri tutto sul sito: www.milanowineweek.com

L'articolo Ottobre inizia al meglio con la Milano Wine Week 2019 sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
https://www.thatsalltrends.com/lifestyle/events/milano-wine-week-2019/feed/ 0
Sneakerness 2019: arriva a Milano la seconda edizione https://www.thatsalltrends.com/lifestyle/events/sneakerness-2019-arriva-a-milano-la-seconda-edizione/ https://www.thatsalltrends.com/lifestyle/events/sneakerness-2019-arriva-a-milano-la-seconda-edizione/#respond Wed, 02 Oct 2019 19:00:26 +0000 https://www.thatsalltrends.com/?p=47296 Siete appassionati di abbigliamento sportivo magari in cerca di qualche pezzo unico? Abbiamo una proposta per voi. Torna a Milano il 5 e 6 ottobre l’evento internazionale di cultura sneakers più atteso dell’anno, sempre alla Fabbrica Orobia di Via Orobia, 15.Sneakerness 2019 è l’evento delle limited edition e delle rarità che raduna i migliori reseller, ma anche […]

L'articolo Sneakerness 2019: arriva a Milano la seconda edizione sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
Siete appassionati di abbigliamento sportivo magari in cerca di qualche pezzo unico? Abbiamo una proposta per voi. Torna a Milano il 5 e 6 ottobre l’evento internazionale di cultura sneakers più atteso dell’anno, sempre alla Fabbrica Orobia di Via Orobia, 15.
Sneakerness 2019 è l’evento delle limited edition e delle rarità che raduna i migliori reseller, ma anche le lego sneakers, le installazioni lillipuziane di Nick Glackin e la possibilità di autenticare le scarpe con StockX prima di venderle e molto altro.
Diecimila appassionati, o sneaker head come vengono chiamati nella community: questo è il numero dei partecipanti alla prima edizione.

Sneakerness 2019 milano

Sneakerness 2019 cosa troverete

Sneakerness è il momento più seguito per la sneakers culture a livello europeo, un evento dedicato alla compravendita di ‘kicks’ ad alto contenuto di valori: scarpe rare, in limited edition, numerate, autografate, pezzi storici, i modelli introvabili, le collaborazioni più prestigiose e uniche.

Fondata dallo svizzero Sergio Muster e realizzata per il mercato Italia da SG Company S.p.A., Sneakerness negli anni ha preso sempre più piede a livello internazionale, conquistando il pubblico di Amsterdam, Berlino, Mosca, Parigi, Varsavia, Colonia, Johannesburg e Rotterdam e accogliendo e intrattenendo solo nel 2018 più di 45.000 visitatori.

Non solo sneaker

Sneakerness 2019 è un vero e proprio happening culturale, ci saranno infatti vari eventi collaterali durante la fiera: sport contest, conferenze, talk, esposizioni artistiche e le collaborazioni musicali con M2O – la radio diretta da Albertino – e TRX, la web radio delle rap star italiane.

I partner di Sneakerness 2019

Si annuncia già un grande successo con la presenza di più di 50 reseller e la partecipazione straordinaria di un partner prestigioso come StockX – la piattaforma di reselling in cui vendere e acquistare sneakers, accessori di marca e capi di streetwear – che porta all’evento la possibilità di autenticare le proprie scarpe per evitare la vendita e l’acquisto di falsi.

Sneakerness 2019

Tra gli altri partner spiccano il leader mondiale del retail Foot Locker, l’iconica MINI, la challenge di Tik Tok – la popolare community della Gen-z – e Swatch, che presenterà per la prima volta in Italia la collaborazione con BAPE, in cui street culture e Swiss made design si fondono all’insegna dell’innovazione e dello stile più contemporaneo. Questa collezione di sei orologi Swatch Big Bold, in edizione limitata, sarà acquistabile tramite raffle.

Info pratiche

Acquistate i vostri biglietti a questo link e per tutte le informazioni visitate il sito www.sneakerness.com.

L'articolo Sneakerness 2019: arriva a Milano la seconda edizione sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
https://www.thatsalltrends.com/lifestyle/events/sneakerness-2019-arriva-a-milano-la-seconda-edizione/feed/ 0
8 libri da leggere in autunno, +1 https://www.thatsalltrends.com/art/libri-da-leggere-in-autunno/ https://www.thatsalltrends.com/art/libri-da-leggere-in-autunno/#respond Thu, 26 Sep 2019 19:00:54 +0000 https://www.thatsalltrends.com/?p=47168 L’autunno si sta avvicinando, fra poco il mare e la spiaggia saranno solo un ricordo, ma lasciano il posto ai tappeti di foglie di mille colori, agli ombrelli sempre bagnati e alle serate sotto le coperte con un libro in una mano e una tazza nell’altra. Se non sapete quale scegliere, questo è l’articolo che […]

L'articolo 8 libri da leggere in autunno, +1 sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
L’autunno si sta avvicinando, fra poco il mare e la spiaggia saranno solo un ricordo, ma lasciano il posto ai tappeti di foglie di mille colori, agli ombrelli sempre bagnati e alle serate sotto le coperte con un libro in una mano e una tazza nell’altra. Se non sapete quale scegliere, questo è l’articolo che fa per voi. Ecco la lista dei più bei libri da leggere in autunno.

Per chi non ha paura della distopia

Il 10 settembre in anteprima mondiale è stato pubblicato I testamenti di Margaret Atwood. Seguito de Il racconto dell’ancella, romanzo distopico pubblicato negli anni ’90 che ha riscosso un notevole successo e ha portato alla fama la scrittrice canadese. Alcuni anni fa è stata tratta dal libro una serie tv, The Handmaid’s Tale. Il libro approfondisce il mondo della protagonista, ampliando i punti di vista e i personaggi

Per chi vuole farsi una risata

In libreria dal 19 settembre, il nuovo libro di Chiara Moscardelli Extravergine sembra proseguire il filo invisibile che unisce tutti i suoi romanzi. Con un’ ironia intelligente e mai scontata riflette su quello che la società si aspetta dalle donne. Non resta che chiederci se questa protagonista timida e con una famiglia molto eccentrica, attraverso mille peripezie e l’incontro con un uomo, riuscirà a ottenere quello che vuole. Il libro costituisce l’anticipazione della serie tv omonima presto su Fox Life. Consiglio anche tutti gli altri romanzi dell’autrice come Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli (primo libro di una trilogia). E, soprattutto, quelli autobiografici Volevo essere una gatta morta e Volevo essere una vedova. Dove la scrittrice riflette attraverso gli avvenimenti della sua vita sul binomio tra aspettative della società e i nostri desideri più profondi.

Per i Gretini

A fine agosto risale la pubblicazione di un libro che spiega come Possiamo salvare il mondo, prima di cena. Tratta il tema dell’emergenza climatica alla quale nonostante l’evidenza, si fatica ancora a credere e invita ad agire al fine di una risoluzione. Jonathan Safran Foer realizza con questo libro un atto di convincimento al fare, raccontando storie e ricordi mescolati a dati scientifici.

Per i romantici

Cercami di André Aciman sarà disponibile dalla fine di ottobre. Il romanzo fa proseguire la storia di Elio e Oliver, che molti anni dopo si rincontrano. L’inizio della loro storia d’amore è narrato in Chiamami col tuo nome, dal quale Luca Guadagnino ha tratto un film omonimo.

Per gli amanti della famiglia

Le mezze verità di Elizabeth Jane Howard uscirà verso la metà di ottobre e dai pochi dettagli emersi sappiamo che racconterà una storia familiare caratterizzata da un sorprendente tono noir e tratti comici. L’autrice ha riscosso molto successo con la saga dei Cazalet.

Per chi cerca la musica tra le pagine

Assolutamente musica di Haruki Murakami . Lo scrittore giapponese di fama internazionale, prima di fare della scrittura il suo lavoro, gestiva un jazz club a Tokyo con la moglie. Questo libro tratta della musica, dell’ascolto, della memoria personale. È stato scritto a quattro mani con il grande direttore d’orchestra Ozawa Seiji.

Per chi è avido di emozioni

Anche se non è una nuova pubblicazione, voglio consigliarvi Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey di Mary Ann Shaffer e Annie Barrows, nipote dell’autrice che ha completato in libro per lei. Il romanzo parla di Juliet, giovane scrittrice di successo in cerca di spunti per il libro in una Londra depradata dalla speranza al termine della seconda guerra mondiale. L’altro protagonista è Dawsey che entra in possesso di un libro di Juliet con il suo indirizzo e le scrive. Inizia tra loro una fitta corrispondenza sui libri e su Guernsey, isola del canale. Il romanzo epistolare intreccia amicizia, amore, letteratura e la storia poco conosciuta delle isole del Canale. Lo scorso anno Netflix ne ha tratto un film omonimo.

Per chi ha il pollice verde

Pubblicato alcuni mesi fa, La nazione delle piante, come tutti i libri di Stefano Mancuso, fa riflettere profondamente. Non solo sulle piante, ma anche sull’uomo e sulla società dannosa che ha creato. Con aneddoti, racconti ed esperimenti che sorprendono, racconta in modo coinvolgente come possiamo imparare dal mondo delle piante. Mancuso stravolge la nostra opinione su tutto e mette in dubbio la superiorità degli uomini sulle piante.

L'articolo 8 libri da leggere in autunno, +1 sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
https://www.thatsalltrends.com/art/libri-da-leggere-in-autunno/feed/ 0
MIU MIU WOMEN’S TALE CONVERSATIONS: il lato femminile del Festival di Venezia https://www.thatsalltrends.com/cinema/miu-miu-womens-tale-conversations-il-lato-femminile-del-festival-di-venezia/ https://www.thatsalltrends.com/cinema/miu-miu-womens-tale-conversations-il-lato-femminile-del-festival-di-venezia/#respond Tue, 24 Sep 2019 19:00:53 +0000 https://www.thatsalltrends.com/?p=47122 Quando l’estate sta per finire e settembre fa capolino sul calendario, ci sembra subito che sia arrivato il “lunedì” dell’anno a guastare le nostre feste. Ma come si fa a pensare questo di settembre? Io ancora non me lo spiego!Con tutti gli eventi in programma e il caldo che fa fatica ad abbandonarci, sembra di […]

L'articolo MIU MIU WOMEN’S TALE CONVERSATIONS: il lato femminile del Festival di Venezia sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
Quando l’estate sta per finire e settembre fa capolino sul calendario, ci sembra subito che sia arrivato il “lunedì” dell’anno a guastare le nostre feste.
Ma come si fa a pensare questo di settembre? Io ancora non me lo spiego!
Con tutti gli eventi in programma e il caldo che fa fatica ad abbandonarci, sembra di essere ancora in pieno luglio, ma con la freschezza della sera e una nuova energia che si fa spazio tra la pigrizia e il relax delle ferie.
A settembre, per esempio, c’è un’attesa spasmodica per il Festival del Cinema di Venezia, uno degli eventi culturali più glamour del palinsesto settembrino italiano.

MIU MIU Women’s Tale Conversations

Durante la kermesse, oltre alle proiezioni cinematografiche, non mancano gli eventi degni di nota che rendono la dieci giorni un tripudio di arte e cultura. È il caso delle MIU MIU Women’s Tale Conversations, ormai all’ottava edizione all’interno della rassegna Giornate degli Autori durante la Mostra del Cinema di Venezia.
Di cosa si tratta?
Di una serie di proiezioni di corti cinematografici accompagnati da significative conversazioni con alcune delle più interessanti attrici e registe del momento. Ogni anno sono scelte due protagoniste differenti per la realizzazione di questi corti il cui unico imperativo è che gli attori indossino abiti MIU MIU, per il resto ogni regista ha carta bianca.

MIU MIU WOMEN'S TALE CONVERSATIONS:

SHAKO MAKO

Per l’edizione 2019, tra i vari nomi, troviamo Hailey Gates e Lynne Ramsay. Il corto della modella e attrice Gates fa da apripista alle MIU MIU Women’s Tale Conversations, proiettato durante la prima giornata del 1 settembre. Shako Mako racconta della realtà di oggi delle donne di Hollywood attraverso il punto di vista di una giovane attrice che vuole fuggire via non trovando ruoli femminili che la soddisfano. In merito al suo corto Hailey ha commentato: «Mi sono interessata alla situazione delle persone che recitano nella vita reale. E all’effetto che questo ha sulla loro psiche e sul loro stato emotivo». 

MIU MIU WOMEN'S TALE CONVERSATIONS:MIU MIU WOMEN'S TALE CONVERSATIONS:

BRIGITTE

Il secondo corto dell’edizione 2019 delle MIU MIU Women’s Tale Conversations è: Brigitte, la cui protagonista è la famosa fotografa delle star Brigitte Lacombe, che viene ritratta proprio dalla grande regista Lynne Ramsay.

MIU MIU WOMEN'S TALE CONVERSATIONS:

LE CONVERSAZIONI

Il 2 e il 3 settembre, invece, a moderare i talk, c’è stata Penny Martin , in conversazione con le più importanti donne di Hollywood del momento. Le conversazioni, tre per la precisione, sono state: 
Big shorts and focused features: the women directors finding new forms con Hailey Gates, Alia Shawkat, Lynne Ramsay and Brigitte Lacombe.
A new voice: the actors breathing fresh life into roles con Margaret Qualley, Hunter Schafer and Tessa Thompson. Infine, Taking control: the actors writing their own destiniescon Lucy Boynton, Brit Marling and Diana Silvers.

MIU MIU WOMEN'S TALE CONVERSATIONS:MIU MIU WOMEN'S TALE CONVERSATIONS:

Come sempre, Venezia ci ha regalato tantissime emozioni e ogni anno ci fa immergere in un mondo pieno di meraviglia, come nel caso delle MIU MIU Women’s Tale Conversations.

L'articolo MIU MIU WOMEN’S TALE CONVERSATIONS: il lato femminile del Festival di Venezia sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
https://www.thatsalltrends.com/cinema/miu-miu-womens-tale-conversations-il-lato-femminile-del-festival-di-venezia/feed/ 0
Max Mara sbarca a Seoul con il suo primo flagship store https://www.thatsalltrends.com/fashion/max-mara-sbarca-a-seoul-con-il-suo-primo-flagship-store/ https://www.thatsalltrends.com/fashion/max-mara-sbarca-a-seoul-con-il-suo-primo-flagship-store/#respond Mon, 23 Sep 2019 19:00:30 +0000 https://www.thatsalltrends.com/?p=47045 Max Mara sbarca a Seoul. Il 3 settembre si è tenuta l’inaugurazione del primo flagship store coreano del brand. Alla cocktail party di apertura ha presenziato Maria Giulia Prezioso Maramotti, Vicepresidente US Retail e Global Brand Ambassador, e oltre 300 ospiti tra personalità e stampa coreana e internazionale. Ospite speciale dell’evento, la top model americana […]

L'articolo Max Mara sbarca a Seoul con il suo primo flagship store sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
Max Mara sbarca a Seoul. Il 3 settembre si è tenuta l’inaugurazione del primo flagship store coreano del brand. Alla cocktail party di apertura ha presenziato Maria Giulia Prezioso Maramotti, Vicepresidente US Retail e Global Brand Ambassador, e oltre 300 ospiti tra personalità e stampa coreana e internazionale.

Maria Giulia Prezioso Maramotti e Carolyn Murphy all’inaugurazione del falgship store di Seoul

Ospite speciale dell’evento, la top model americana Carolyn Murphy e molti influencer e celebrità coreane.

Max Mara sbarca a Seoul: il flagship store

La nuovissima ed elegante boutique futuristica Max Mara è situata al 434 Apgujeong-ro, nel distretto di Gangnam, la zona più glamour e lussuosa di Seoul. Il flagship store, progettato da Duccio Grassi Architects, si estende su una superficie di 300 mq e incarna alla perfezione i valori fondamentali dell’italianità e l’essenza di Max Mara. Il negozio si presenta con maxi vetrine che racchiudono la facciata esterna e con un design che predilige linee pulite e finiture raffinate. Pareti ricoperte da un muro in ottone caratterizzano tutta l’area interna. Pietre naturali, pareti in ottone, legno di rovere e ferro acidato sono enfatizzati dai volumi dei mobili in ferro brunito e legno. L’ingresso e alcune pareti sono realizzati in pietra Ceppo, mentre la pavimentazione è in legno di quercia.

Il flagship ospita le collezioni Max Mara e Sport Max e un ampio assortimento di accessori.

La Capsule Collection

Per celebrare l’apertura dello store coreano, Max Mara ha svelato una capsule collection in edizione limitata di tre articoli con la Heritage Print. La stampa racchiude la storia dell’eleganza e della creatività della casa di moda italiana attraverso lo stile sofisticato dei designer e illustratori che hanno collaborato con il brand. Dagli schizzi di Madame Beretta, al croquis di Karl Lagerfeld, passando per Guy Paulin, Jean Charles de Castelbajac o Emmanuelle Khanh, fino al lettering #maxmaragram, in un sofisticato patchwork stampato su seta. La capsule è composta da un cappotto imbottito in seta con cappuccio, una felpa grafica e una belt bag.

La Capsule Collection è disponibile nello store di Seoul ma anche sul sito kr.maxmara.com.

Per saperne di più sulle ultime collezioni Max Mara clicca qui

L'articolo Max Mara sbarca a Seoul con il suo primo flagship store sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
https://www.thatsalltrends.com/fashion/max-mara-sbarca-a-seoul-con-il-suo-primo-flagship-store/feed/ 0
IT 2 – Pennywise è tornato https://www.thatsalltrends.com/cinema/it-2-pennywise-e-tornato/ https://www.thatsalltrends.com/cinema/it-2-pennywise-e-tornato/#respond Sun, 22 Sep 2019 19:00:25 +0000 https://www.thatsalltrends.com/?p=47029 Circa due anni fa si discuteva del ritorno di uno dei più grandi capolavori horror che siano mai stati realizzati: IT. La prima parte del prodotto cinematografico venne descritta come la versione terrificante del classico di Stephen King quindi per la seconda ho preparato anticipatamente stomaco e cuore per affrontare momenti di particolare tensione. Il […]

L'articolo IT 2 – Pennywise è tornato sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
Circa due anni fa si discuteva del ritorno di uno dei più grandi capolavori horror che siano mai stati realizzati: IT. La prima parte del prodotto cinematografico venne descritta come la versione terrificante del classico di Stephen King quindi per la seconda ho preparato anticipatamente stomaco e cuore per affrontare momenti di particolare tensione.

Il ritorno di IT 27 anni dopo

La prima parte di IT raccontava gli spaventosi avvenimenti dell’estate del 1989 che coinvolsero un gruppo di ragazzini, il Club dei Perdenti, nella piccola cittadina di Derry nel Maine. Il tutto ebbe inizio con l’arrivo del mostruoso pagliaccio IT e il macabro omicidio del piccolo George. Dal quel giorno si susseguirono una serie di terrificanti eventi che resero quell’estate davvero indimenticabile. Nel secondo capitolo sono trascorsi ben 27 anni e i ragazzini sono ormai diventati adulti. Mike è l’unico del Club dei Perdenti ad esser rimasto a Derry mentre gli altri 6 si sono trasferiti lontano, in cerca di una nuova vita.

IT 2
Scena tratta dal film IT – Capitolo 2

IT 2 si apre nuovamente con un mostruoso omicidio che costringe Mike a ricontattare i lontani amici. La famosa estate dell’89 si concluse con la parziale sconfitta del pagliaccio e la promessa che, qualora fosse ritornato, i 7 si sarebbero riuniti per sconfiggerlo definitivamente. Dopo 27 anni IT è tornato e Mike ricorda agli amici la promessa fatta per evitare ulteriori vittime. La trama è nota essendo un remake e soprattutto la trasposizione filmica di un libro, pertanto non vorrei soffermarmi troppo sui fatti e soprattutto vorrei evitare di spoilerare la storia a chi non la conosce.

Il club dei vincenti

Questa nuova versione può vantare il lusso di esser nata in un epoca di evoluzione degli effetti speciali in ambito cinematografico, aspetto poco presente nella serie degli anni ’80. L’incanto digitale fornisce al film un realismo agghiacciante che lascia senza fiato e per un horror è qualcosa di assolutamente perfetto.

Parliamo di Pennywise, interpretato egregiamente come nel primo capitolo da Bill Skarsgård. Il lavoro dei truccatori è a dir poco sensazionale. Ogni elemento è realizzato con la massima precisione e cura del dettaglio. Il più delle volte si ha la sensazione che questo terrificante pagliaccio sia reale e che prima o poi verrà a farci visita sbucando da qualche tombino.

IT 2
IT – Pennywise interpretato da Bill Skarsgård

Nulla da ridire anche sul resto del cast che sa il fatto suo. Tra i più noti attori, non posso non citare James McAvoy nei panni del balbuziente Bill Denbrough. Si può dire che sia un attore particolarmente poliedrico perché negli ultimi anni lo abbiamo visto recitare in numerosi film di genere diverso e ogni volta è stato impeccabile. Dall’uomo affetto da disturbo dissociativo dell’identità in Split al Dottor Xavier nella saga degli X-Men, mostrandosi sempre in linea con il ruolo affidatogli.

Si può dire quindi che il cast più che un Club di Perdenti sia un Club di Vincenti per la perfetta sintonia e armonia creata sul set e palpabile nel corso di tutto il film.

Stonature

Onestamente non posso ritenermi del tutto soddisfatta. Il film dura 2 ore e 50 minuti e garantisco che non sia quello il problema. Non saprei dirvi che cosa non sia stato del tutto convincente, probabilmente si tratta di un mix di fattori che hanno lasciato un sapore amaro in bocca.

Quando un libro subisce la trasposizione cinematografica, subentra quella che viene definita “libertà stilistica” e che mette sempre a dura prova i più affezionati al prodotto originario. In questo caso di libertà ce n’è stata e anche molta. Non vorrei soffermarmi troppo sui dettagli delle singole vicende che hanno subito una variazione o sono del tutto nuove perché non è questo il mio fine. Fa tutto parte del gioco ma quello che in questi casi è opportuno valutare, riguarda principalmente quanto questa libertà sia stata convincente o meno.

IT 2

Scena tratta dal film IT – Capitolo 2

Ci sono state scene in cui la goliardia ha preso il sopravvento e momenti in cui la paura veniva messa a freno da un colpo di scena scontato e per nulla inaspettato. Non è semplice prendere in mano un mattone come IT scritto da uno dei più grandi creatori dei nostri tempi e ridimensionarlo ad un prodotto completamente diverso. Comprendo la difficoltà e mi inchino per l’intelletto investito ma non ne è sorto un capolavoro.

IT 2

Scena tratta dal film IT – Capitolo 2

La ricezione di un film e le sensazioni che ne scaturiscono sono sempre molto personali. Ci tengo a specificare che questa è la mia opinione che dipende dalla percezione di quanto visto. Ciò non toglie che, come precedentemente detto, è un prodotto ben fatto e con questo intendo dire che, libertà stilistica a parte, le quasi tre ore di pellicola scorrono.

Piccola nota simpatica: tra i numerosi personaggi che vedrete, ce ne sarà uno molto speciale! Non è facile da riconoscere, specialmente per chi non l’ha mai visto in foto. Vi concedo un piccolo suggerimento: nella pellicola venderà una bicicletta e conosce il libro IT meglio di chiunque altro.


IT – Capitolo 2

Paurosi? Non dovreste perché se saprete cogliere l’attimo giusto, riuscirete ad abbassare lo sguardo ed evitare grossi sussulti. Non sono un’amante del genere horror e se sono riuscita ad uscirne illesa, garantisco che non ci sia nulla da temere. Certo, magari la sera quando rincaserete, un pochino di “strizza” nella vostra stanza buia potrebbe anche venirvi ma nulla di trascendentale. Consiglio: date un’occhiata a tutti i film che sono al cinema per scegliere quello che preferite!

Mettiamola sul ridere!

Paura a parte, vorrei invitarvi a prender ciò che di buono il mondo del web può offrire. Visto che bisogna sempre sdrammatizzare quello che ci spaventa, vi invito calorosamente ad andare a vedere un video che coinvolge uno dei più grandi presentatori comici che l’America abbia visto! James Corden, conduttore del noto talk show The Late Late Show with James Corden, ha pubblicato all’interno del suo canale YouTube un video davvero esilarante che promuove a modo suo il film IT – Capitolo 2. Vi farete delle grasse risate!

L'articolo IT 2 – Pennywise è tornato sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
https://www.thatsalltrends.com/cinema/it-2-pennywise-e-tornato/feed/ 0
Fashion week: ecco i look a prova di scatto! https://www.thatsalltrends.com/fashion/fashion-week-ecco-i-look-a-prova-di-scatto/ https://www.thatsalltrends.com/fashion/fashion-week-ecco-i-look-a-prova-di-scatto/#respond Sun, 22 Sep 2019 08:05:12 +0000 https://www.thatsalltrends.com/?p=47146 Settembre, quel delicato periodo dell’anno in cui si è costantemente divisi tra il ricordo malinconico della stagione passata e l’entusiasmo frenetico per quella che verrà. Per me è sempre stato il “rientro” ma anche il “lancio”, l’inizio e il ritorno sistematico di quella che, gli addetti ai lavori e non, chiamano fashion week. Noi piccole […]

L'articolo Fashion week: ecco i look a prova di scatto! sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
Settembre, quel delicato periodo dell’anno in cui si è costantemente divisi tra il ricordo malinconico della stagione passata e l’entusiasmo frenetico per quella che verrà. Per me è sempre stato il “rientro” ma anche il “lancio”, l’inizio e il ritorno sistematico di quella che, gli addetti ai lavori e non, chiamano fashion week. Noi piccole Carrie Bradshaw sappiamo cosa vuol dire: conosciamo a memoria il calendario, ogni scadenza, ogni secondo eppure alla domanda “ E ora cosa mi metto?” non sappiamo rispondere con la stessa prontezza. Ricordo bene la mia prima sfilata e ricordo altrettanto me stessa davanti all’armadio, quindi care mie modaiole cerchiamo di risolvere il machiavellico enigma dei “look da indossare in fashion week”.

Stiamo parlando di un vero e proprio September issue concentrato in una settimana, una sfilata no stop dove le protagoniste sono donne potenti che vestono street style. Tra fotografi, editor iconici, influencer da K stellari, presentazioni, after party e forse qualche centimetro di tacco di troppo, il timore di essere fuori luogo credo sia una naturale conseguenza di questo fight club che si chiama moda. Non ci sono regole prestabilite, stiamo parlando di arte e il più delle volte personale e quindi svincolata da ogni logica razionale. Ci sono però dei consigli su cui lavorare per creare un look a prova di front row.

Lesson number one: BE CONFIDENT

Parliamoci chiaro, muoversi da una parte all’altra di Milano saltando da una sfilata all’altra con un tacco dodici richiede, oltre a un buon equilibrio, anche una considerevole resistenza fisica che farebbe invidia a un velocista. Non costringetevi ( in tutti i sensi ) in un capo che non vi fa sentire voi stesse, che non vi appartiene. Individuate uno stile e fatelo vostro, non copiate ma personalizzate perché anche una mise en passe tutta nera con i giusti accessori può essere a prova di scatto.

La moda, prima ancora di esibizione, è un gioco e come un piccolo chimico dovete sperimentare ma sempre all’insegna del be confident. Per gli animi più audaci che non hanno paura di sguardi che strizzano i click, sicuramente la scelta migliore ricade sui colori e sulle stampe. Mixati, spezzati e sconvolti sono una vera firma distintiva ma sempre con le dovute attenzioni, qui “NON vale tutto”.

fashion week_stampecolori

Non sottovalutate la comodità

Gli addetti ai lavori lo sanno, gli eventi e i fashion show più In della settimana sono tutti concentrati e, la maggior parte, in location diverse; e se siete all’inizio della vostra carriera o dedite solo all’influencer watching, sapete bene che non avrete lo chaperon dalla macchina scura a scortarvi. Una sfilata in media dura dieci minuti, la preparazione vostra e loro molto di più. Per questo mai sottovalutare la comodità seppur studiata. Basta poco, e come un teorema geometrico, lavorate sui volumi, sulle lunghezze, su capi scivolati e oversize accoppiati a fiocchi, intrecci, trasparenze e geometrie che mettono in risalto la figura.

fashion week_scivolati

Comodità è anche scegliere un solo pezzo statement, un must have audace o classico. Giacche con spalle larghe, cinture dalle mille praticità nascoste, mini bag, sneaker degne di mostra o foulard da mille e una notte sono solo alcuni esempi, l’importante è comunicare qualcosa, l’importante è, sembra scontato, l’atteggiamento… e il cellulare!

fashion week_sneaker

Prendila sul personale

Care fashion victim, nella moda delle vere e proprie regole scritte non ci sono, alcune sono pratiche ormai socialmente riconosciute e accettate altre valgono fino a “prova contraria” o meglio “fino a tendenza contraria”. Forse dovrei essere più oggettiva, senza sbilanciarmi troppo varcando quella linea sottile tra l’esposizione dei fatti e l’opinione personale; ma la moda è un fatto personale, è una visione che vuole essere riconosciuta da tutti e al contempo, paradossalmente, distaccarsi, innovarsi, rinnovarsi e reinventarsi. E quindi, in queste sfilate continue e quotidiane, credo che l’unico punto fermo di un cosa tanto mutevole restiamo noi, non in quanto corpi ma in quanto opere architettoniche in movimento.

Ricordo bene la mia prima sfilata, ricordo l’ansia, ricordo l’attesa, ricordo quei dieci minuti che per me sono sembrati secondi rubati. Ricordo che non ero seduta ma stavo in piedi nella retroguardia, ricordo gli occhi, i miei, che saltavano da ogni parte come per imprimere meglio ogni dettaglio nella mente. Quella volta, ricordo, ero classica. Quella volta nessun logo ma solo un paio di scarpe, ognuna di un colore diverso, che è valso un cenno d’approvazione.

Questa volta sarò altro, la prossima chissà.. Forse avrò anche io come Carrie il mio Big boy, o forse no. Forse come Carrie un giorno avrò una Birkin.

L'articolo Fashion week: ecco i look a prova di scatto! sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
https://www.thatsalltrends.com/fashion/fashion-week-ecco-i-look-a-prova-di-scatto/feed/ 0
FeST Il Festival delle serie tv https://www.thatsalltrends.com/cinema/fest-il-festival-delle-serie-tv/ https://www.thatsalltrends.com/cinema/fest-il-festival-delle-serie-tv/#respond Sun, 22 Sep 2019 08:00:08 +0000 https://www.thatsalltrends.com/?p=47099 Tra il 20 e il 22 Settembre andrà in scena FeST – Il Festival delle serie tv. Questa seconda edizione avrà luogo alla Triennale di Milano, sarà gratuita e farà parte degli eventi della Movie Week. Questo festival, dedicato alla serialità, è stato ideato dai giornalisti Marina Pierri e Giorgio Viaro, realizzato con BDC e […]

L'articolo FeST Il Festival delle serie tv sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
Tra il 20 e il 22 Settembre andrà in scena FeST – Il Festival delle serie tv. Questa seconda edizione avrà luogo alla Triennale di Milano, sarà gratuita e farà parte degli eventi della Movie Week. Questo festival, dedicato alla serialità, è stato ideato dai giornalisti Marina Pierri e Giorgio Viaro, realizzato con BDC e DUDE e con il patrocinio del comune di Milano.

Euphoria una delle grandi anteprime di FeST

FeST – BREAKING STEREOTYPES

Breaking Stereotypes, ” Rompere le barriere” è il tema scelto per questa seconda edizione di FeST. Quest’anno il festival avrà la collaborazione, come partnership, di Diversity. L’associazione no profit fondata da Francesca Vecchioni, che si impegna nello scopo di combattere le discriminazioni legate all’orientamento sessuale e all’identità di genere. Quindi quale modo migliore di usare le serie tv, sempre più prodotti che rispecchiano i nostri tempi, per diffondere una cultura e per insegnare che le differenze sono valori e risorse preziose di cui essere fieri.

Doom Patrol di Amazon Prime Video una delle tante anteprime presenti a FeST

FeST – IL PROGRAMMA

Il ricco programma sarà suddiviso in tre giornate dove si alterneranno visioni d’anteprime tra le serie più attese a veri propri incontri con gli addetti al lavoro. Il pubblico avrà l’occasione d’incontrare oltre gli attori italiani protagonisti delle fiction anche i loro autori, sceneggiatori e registi. Senza dimenticare i professionisti del settore tra cui Daniele Cesarano ( Direttore Fiction Mediaset ), Eleonora Andreatta ( Direttore Rai Fiction ), Nils Hartmann ( Direttore Produzioni originali Sky Italia), Andrea Occhipinti ( Fondatore Lucky Red ), Felipe Tewes ( Direttore serie originali internazionali Netflix ) e Riccardo Tozzi ( Presidente Cattleya ).

Alice Pagani la studentessa Ludovica di Baby sarà uno dei tanti ospiti di FeST

PRIMO GIORNO

Il primo giorno di Festival si inaugura Venerdì alle 20.00 con l’anteprima di Euphoria. Questa serie è una produzione HBO che debutterà in esclusiva in Italia su Sky Atlantic e NOW TV il 26 Settembre, di cui saranno disponibili on demand tutti gli otto episodi che compongono questa prima stagione. Euphoria trasporterà il pubblico nell’universo dei liceali alle prime armi con l’amore ma anche con il sesso e le droghe. La protagonista è Rue, interpretata da Zendaya, che ha trovato nella droga un rifugio dai disturbi mentali che l’accompagnano da sempre.

Euphoria dal 26 Settembre disponibile su NOW TV

SECONDO GIORNO

Il secondo giorno si apre alla mattina con Doom Patrol spin-off e sequel di Titans. Questa serie targata Amazon Prime Video racconta le gesta di un gruppo di supereroi della DC Comics. Doom Patrol non è solo il titolo, ma anche il nome del team composto da Robotman, Negative Man, Elasti-Woman, Crazy Jane e Cyborg, che dovranno impedire a Mr. Nobody di conquistare il mondo. Durante la seconda giornata ci sarà anche modo di ridere con l’attore comico Nino Frassica. L’amato maresciallo Cecchini di Don Matteo spiegherà, a modo suo, le serie tv. La serata di Sabato si concluderà con l’incontro con Rocio Munus Morales e Daniele Liotti da Un passo dal cielo 5 in onda già ora su Rai 1.

Daniele Liotti sarà uno degli ospiti della seconda giornata

TERZO GIORNO

Il terzo e ultimo giorno si inizia con una mattinata dedicata ai bambini e alle loro famiglie. Verranno proiettati due episodi della serie animata Scooby-Doo And Guess Who ? e ci sarà un meet&great con i tre giovani attori di New School di DeAKids. Nel pomeriggio si torna alla serialità italiana, con Lino Guanciale per Il Commissario Ricciardi, trasposizione dei romanzi di Maurizio de Giovanni in onda prossimamente su Rai 1. Subito dopo è la volta del Il Processo di Mediaset con la presenza della protagonista Vittoria Puccini. La manifestazione si concluderà con l’anteprima di Made in Itay di Amazon e TaoDue che racconta la nascita della moda milanese negli anni Settanta.

Lino Guanciale è il Commissario Ricciardi

FeST Il Festival delle serie tv avrà luogo dal 20 al 22 Settembre in Triennale, per maggiori informazioni vi consiglio di consultare il programma.

L'articolo FeST Il Festival delle serie tv sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
https://www.thatsalltrends.com/cinema/fest-il-festival-delle-serie-tv/feed/ 0
Perfetta abbronzatura: la beauty routine per mantenerla https://www.thatsalltrends.com/beauty/perfetta-abbronzatura-la-beauty-routine-per-mantenerla/ https://www.thatsalltrends.com/beauty/perfetta-abbronzatura-la-beauty-routine-per-mantenerla/#respond Wed, 18 Sep 2019 19:00:14 +0000 https://www.thatsalltrends.com/?p=47059 Per tutte le Summer lovers, è arrivato ahimè, il momento di salutare l’estate! Settembre è arrivato e la stagione autunnale inizia a prendere piede nelle nostre giornate e sul nostro corpo: addio perfetta abbronzatura? Per chi ha passato l’estate facendo interminabili bagni al mare e ore stese al sole per avere una perfetta abbronzatura, adesso […]

L'articolo Perfetta abbronzatura: la beauty routine per mantenerla sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
Per tutte le Summer lovers, è arrivato ahimè, il momento di salutare l’estate! Settembre è arrivato e la stagione autunnale inizia a prendere piede nelle nostre giornate e sul nostro corpo: addio perfetta abbronzatura?

Per chi ha passato l’estate facendo interminabili bagni al mare e ore stese al sole per avere una perfetta abbronzatura, adesso è il caso di seguire una beauty routine specifica per non abbandonare troppo in fretta quell’invidiabile tintarella.

Tre sono gli step fondamentali che dovete concedervi lungo la giornata per rigenerare e ridare luce alla vostra pelle: esfoliare, detergere e idratare.

I 3 Step per mantenere la perfetta abbronzatura

1- Esfoliazione

Esfoliazione si, ma delicata. Esfoliare delicatamente è la soluzione migliore per mantenere un bel colorito, eliminando solo le cellule morte delle palle. Avrete così una pelle senza macchie ma uniforme. In tal caso è opportuno preferire una doccia veloce ad un bagno caldo perché esso aumenterà l’esfoliazione della pelle e di conseguenza la sua rigenerazione. 

Potete realizzare lo scrub anche con prodotti che trovate in cucina, vi basteranno: 4 cucchiai di zucchero a 2 cucchiai di miele. L’impasto deve risultare fluido, ma troppo. Una volta ottenuto il composto, passatelo sotto la doccia sulla pelle bagnata. Poi risciacquate il tutto e applicate una crema idratante per il corpo, il risultato? Sarà eccezionale!

Un altro tipo di scrub, fai da te, che mi sento di consigliarvi è il seguente: 2 cucchiai d’olio d’oliva e 4 di sale marino. Il procedimento è sempre lo stesso ma non è consigliato in caso di ferite.

Acqua dell’erba – Scrub Corpo esfoliante delicato alla sabbia marina

In alternativa potete acquistare un prodotto come quello proposto da ACQUA DELL’ELBA, l’estratto di Ibisco e l’acqua di Elicriso presenti nella formula, favoriscono un’azione anti-ossidante, lenitiva e rinfrescante, rimuove delicatamente cellule morte e impurità.

2- Detersione

Ricordate lo step successivo? Seconda parola d’ordine: Detersione!

In questa fase è importante usare prodotti molto delicati, non aggressivi, ricchi di attivi emollienti ed idratanti. Uno semplice, fai da te, si può realizzare utilizzando zucchero bianco ed olio di mandorle dolci. Si mescolano i due ingredienti e poi si passa il composto sulla pelle bagnata per un’azione esfoliante delicata.

L’Erbolario BagnoDoccia Doposole

Invece, per chi preferisce affidarsi a prodotti più professionali potete provare il bagnodoccia doposole de L’erbolario,un prodotto must have del brand. Si tratta di un detergente corpo formulato con ingredienti efficaci, ma molto delicati, derivati dal cocco e dall’avena. All’interno sono contenuti estratti naturali di carota e mallo di noce che, combinati a un complesso attivatore di abbronzatura, la intensificano, facendo durare la tintarella a lungo nel tempo, anche al rientro delle vacanze!

Caudalíe Divine Oil

3- Idratazione

In ultimo è importante idratarsi, non solo bevendo tanta acqua ma anche con un’ottima crema o olio nutriente.  L’olio Divino di Caudali, costituito da 96% di ingredienti di origine naturaleidrata, nutre e sublima la pelle. 

arval solaire - perfetta abbronzatura
Arval Solaire – Full Times SPF6

Se all’olio, preferite una crema, Full times SPF6 di Arval è una crema solare protettiva che aiuta la cute a mantenere il miglior livello di idratazione possibile e conservandone la tonicitá sotto il sole evitando irritazioni, arrossamenti e ariditá, donando un benessere globale dell’epidermide.

Un metodo, ancora più semplice, per mantenere più a lungo gli effetti del sole?  Aggiungete qualche goccia di abbronzante alla crema idratante che usi tutti i giorni e la vostra tintarella non andrà perduta!

Collistar – Maschera Supernutriente Ristrutturante

Non dimenticate di nutrire anche i capelli sfibrati dal mare o dal cloro della piscina, con una buona maschera nutrienteSupernutriente Ristrutturante Collistar è maschera per capelli che nutre in profonditá, ricompatta e rigenera la fibra capillare con un eccezionale effetto rinvigorente e ristrutturante. 

lip sugar scrub - perfetta abbronzatura
Dior – Lip Sugar Scrub

Infine non dimenticate di curare e idrate le vostre labbra, portate sempre a spasso con voi l’ultimo prodotto lanciato da Dior, il Lip Sugar Scrub : uno stick esfoliante e nutriente che contiene granelli di zucchero fondenti per labbra incredibilmente più morbide e rosee.

Riprendete le buone abitudini seguendo con costanza questi semplici consigli, per coccolare a fondo la vostra pelle mantenendo la perfetta abbronzatura. 

L'articolo Perfetta abbronzatura: la beauty routine per mantenerla sembra essere il primo su That's All Trends.

]]>
https://www.thatsalltrends.com/beauty/perfetta-abbronzatura-la-beauty-routine-per-mantenerla/feed/ 0