Negli ultimi anni il concetto di vintage è tornato piuttosto in auge e nella nostra mente rimanda subito a look ed outfit d’altri tempi. Ma per gli amanti della casa? Se siete alla ricerca di un arredamento vintage che dia quel tocco in più, vi consiglio di scuriosare nelle soffitte dei vostri nonni o di farvi un giretto nei tanti mercatini dell’usato. Non strizzate gli occhi davanti a quei pezzi impolverati come se non avessero valore! Con il giusto tocco, torneranno a nuova vita.

interno arredamento vintage

COS’È IL VINTAGE 

Fondamentale nella scelta del nostro arredamento vintage, è definire fin da subito a quale decennio vogliamo far riferimento. Per vintage infatti si intendono i decenni che vanno dagli anni ’20 agli anni ’80 del XX secolo. Andando più indietro si parla di antiquariato.

arredamento vintage

IL GIUSTO ARREDO PER OGNI STANZA

Una volta deciso il decennio, è sufficiente scegliere pochi arredi per ciascuna stanza. Un intero arredamento vintage infatti farebbe sembrare la vostra casa una sorta di mercatino dell’antiquariato! Meglio allora accostare anche qualche pezzo più moderno ed ecco che l’ambiente assumerà subito stile, calore e personalità.

A questo proposito è bene precisare subito due concetti fondamentali. Se l’ambiente è già molto pieno di mobili, meglio optare per piccoli accessori come vasi, stoviglie e complementi vari. Viceversa se la casa è piuttosto essenziale e dalle linee pulite, si può osare con grandi mobili retrò come tavoli, poltrone e credenze.

Molto in voga negli anni passati era sicuramente la carta da parati che caratterizzava i lunghi corridoi e le pareti delle stanze. “Orrore!” diremmo noi oggi, eppure ne esistono di nuove piuttosto interessanti con quel giusto tocco retrò.

arredamento vintage

Personalmente lo stile vintage mi piace molto, soprattutto quello degli anni ’50. Sono gli anni del dopoguerra e del boom economico e la voglia di cambiamento si respira anche nel design prodotto in serie, a basso costo e accessibile a tutti. I mobili assumono linee più moderne e tondeggianti dai colori pastello in contrasto con i legni scuri.

Indipendentemente dai gusti personali però, ci sono mobili che sono proprio il simbolo dell’ arredamento vintage per eccellenza. Vediamo assieme una selezione di arredi vintage adatto ad ogni ambiente della casa.

arredamento vintage furniture

LA CREDENZA, FASCINO SENZA TEMPO

Quantità di nuovi elettrodomestici invadevano le cucine di un tempo, agevolando il lavoro delle casalinghe. Oggi questi vengono interpretati in una chiave più moderna (pensiamo ad esempio alla linea 50s Style di Smeg), ma a farla da padrone in cucina rimane sicuramente la credenza.

Ricordo delle cucine delle nostre nonne, dona subito un fascino particolare all’ambiente. In legno, bianca o colorata, è inoltre anche molto pratica sia per contenere le stoviglie sia come dispensa.

In un arredamento vintage che si rispetti, di certo non può mancare!

arredamento vintage credenza

CONSOLLE…ED È SUBITO VINTAGE

Pezzo d’arredo tipicamente per l’ ingresso, la consolle rimane un elemento indiscusso dell’ arredamento vintage. Una consolle in legno massello, il fascino di un vecchio giradischi che suona, o di una lampada di design ad illuminare l’ambiente..ed è subito vintage!

arredamento vintage consolle

IL CONTRASTO TRA MODERNITÀ E RETRÒ 

A contraddistinguere la zona living sono sicuramente le sedute, poltrone e sedie in particolare. Come dicevamo accostare troppi elementi d’arredamento vintage sarebbe eccessivo, ma il contrasto con il moderno è sicuramente di grande effetto.

Pensiamo ad esempio ad un bel tavolo in legno massello, moderno e dalle linee semplici, e attorno sedie colorate, magari di plastica come quelle degli anni ’60, per dare una nota di colore all’ambiente.

O ancora pensate di gustarvi il vostro film preferito stando comodamente seduti su una bella poltrona vintage. Seduta piuttosto bassa, gambe in legno o metallo, braccioli imbottiti e schienale alto. Rivestimento in tessuto (magari abbinato al colore delle sedie) o se preferite in pelle.

arredamento vintage living

ARREDAMENTO VINTAGE ANCHE IN CAMERA DA LETTO 

Se non vogliamo rinunciare allo stile retrò anche in camera da letto, potreste essere fortunati e avere un bel comò in legno con tanto di specchiera, cassettini e ripiano a mezza altezza.

Ma se il vecchio comò della nonna vi sembra troppo, vi consiglio di puntare su due mobili che rimandano subito ad un’atmosfera d’altri tempi: il baule, e la sedia a dondolo.

Se invece preferite qualcosa di meno ingombrante, sperimentate con le fantasie della biancheria da letto oppure con qualche accessorio come specchi e lampade.

arredamento vintage camera

Se ci tuffiamo nel mondo degli accessori, beh non finiremmo più! E i mercatini dell’antiquariato ne sono pieni. Tra pezzi di design e custom made le alternative per decorare in stile vintage la nostra casa sono tantissime. Stoviglie in ceramica decorata che rendono speciali i vostri pasti, barattoli in vetro da riporre sia in cucina che sulle mensole del bagno. Lampadari, piantane, cornici e stoffe colorate, mobili vintage accostati a pezzi di arte contemporanea.

Perchè che si tratti di anni ’50 o ’70, l’importante è creare accostamenti armonici che valorizzino il singolo oggetto. L’arredamento vintage è una sorta di viaggio nel tempo fatto di ricerca, ricordi e di legami con il passato.

 

.