Sabato 30 giugno Milano si è stata invasa dal colore grazie a Pride Milano 2018.

Milano Pride è la manifestazione che tiene alta l’importanza dell’amore in ogni sua forma. Gay, lesbiche, bisessuali, transessuali, asessuali, intersessuali e queer sono scesi per le strade di Porta Venezia per far sì che vengano messi da parte i giudizi. Ad appoggiare l’evento chiunque sia convinto che la parità non sia solo un concetto astratto: giovani, anziani, uomini, donne, ma anche famiglie, associazioni, istituzioni pubbliche.

Il calore è stato palpabile. Migliaia di persone si sono mosse per sostenere la manifestazione e, ognuno a modo loro, ha cercato di sensibilizzare ad un tema caldo ed attuale.

Pride Milano 2018

Fra i presenti anche LILA Milano ONLUS a disposizione per ogni informazione su ChemSex e PrEP e preparata per sottoporre chi lo desiderava ad un test gratuito per l’HIV. Per strappare un sorriso e fare una buona azione poi, dietro simbolica offerta, veniva consegnato un grazioso palloncino personalizzato per l’occasione. Perchè, alla fine, se non si ricevono palloncini con arcobaleni al Pride Milano 2018, quando?

Tantissime anche le note aziende che hanno voluto manifestare in modo più concreto il proprio appoggio.

Levi’s®, da sempre difensore dei principi di uguaglianza, accettazione e progresso, ha partecipato con tre hero ambassador d’eccezione: Sem&Stènn, duo elettro PoP italiano noto per X Factor e Annie Mazzola,  entertainer 2.0, icona gay milanese. Parallelamente ha lanciato la nuova collezione PRIDE il cui motto è: “I AM______”. A chi acquista il capo la possibilità di completare la frase. Levi’s® incoraggia ad essere sè stessi e a tenere alti i propri principi con fierezza, ideali che ben si sposano ai principi di Pride Milano 2018.

Pride Milano 2018

Come non notare poi la pubblicità rainbow di Netflix? O la scelta di Coca Cola di creare una lattina in limited edition con la parola Love stampata al posto del logo. Una scelta forte, un gesto importante per far capire come l’amore sia sufficiente ad andare oltre le etichette.

Milano ancora una volta sottolinea il bisogno di un cambiamento culturale. La lotta contro l’omofobia diventa l’ovvia conseguenza ad un mondo in continua evoluzione dove il bisogno più grande è accettare il prossimo.

Pride Milano 2018- coca cola

E chi meglio di Queen B poteva racchiudere spiegare in una canzone l’importanza dell’amore? Dopo Pride Milano 2018, d’obbligo è leggere qui.