L’estate è arrivata e anche quest’anno siamo pronti a consigliarvi i 5 libri più belli da portare in vacanza e leggere sotto l’ombrellone: i libri da aMare edizione 3.0.

Divorare il cielo, Paolo Giordano

L’omaggio a un autore Premio Strega è doveroso, ecco dunque Paolo Giordano con Divorare il cielo. Una storia che vede protagonisti quattro ventenni provenienti dalla campagna pugliese. Una generazione vitale, trasgressiva e alla continua ricerca di qualcosa. Le vite dei tre fratellastri vengono sconvolte dall’arrivo di Teresa, che inizia con uno dei tre una storia d’amore passionale e travolgente.

Ma Bern ha un’inquietudine che lei non conosce, un modo di volere le cose travolgente e ossessivo, il che condurrà a un finale decisamente inaspettato.

libri da portare in vacanza

Il presidente è scomparso, James Patterson

Assolutamente da mettere in valigia, Il Presidente è scomparso è il thriller più avvincente e inaspettato degli ultimi anni, dalla penna di James Patterson. Nato dalla collaborazione tra il presidente Bill Clinton e lo scrittore, il libro è mozzafiato, tale da rendere davvero l’idea di cosa voglia dire sedersi nello Studio Ovale. La pressione snervante, prendere decisioni e assumersene la responsabilità, il potere che logora.

Un romanzo avvincente che si legge volentieri in una settimana di vacanza.

libri da portare in vacanza

I figli di Dio, Glenn Cooper

Anche per l’edizione 3.0 di libri daAmare, non poteva mancare il romanzo di uno dei miei scrittori preferiti: Glenn Cooper. Il titolo è I figli di Dio, nelle librerie da giugno. Il libro è incentrato sul grande potere della suggestione, sulla fede e sull’incredibile amore che sconvolge ogni piano. Tre ragazze, vergini, tutte e tre incinte. Ciò che le accomuna è il nome, Maria. Tre sedicenni provenienti da parti del mondo differenti, Irlanda, Filippine e Perù.

Il Papa deve dunque capire cosa sta accadendo, intrigo o miracolo?

libri da portare in vacanza

Hippie, Paulo Coelho

Fate l’amore, non fate la guerra” è l’inno del ’68, anno straordinario di una generazione che tutti ricordiamo per gli ideali e per le rivoluzioni pacifiche degli hippie. A 50 anni dal ’68, Paulo Coelho torna in libreria con un romanzo autobiografico in cui racconta il suo straordinario viaggio da Amsterdam al Nepal, a bordo del Magic Bus. Dove Paulo incontra Karla, per poi decidere di affrontare insieme a lei il viaggio sulla rotta degli figli dei fiori, lungo la via dell’amore libero.

Consigliato, oltre per le doti scrittorie di Coelho, per la spensieratezza e la libertà che il libro riesce a trasmettere con grande consapevolezza.

libri da portare in vacanza

Eleanor Oliphant sta benissimo, Gail Honeyman

Chiudo la top5 con un libro che secondo la stampa internazionale rimarrà negli annali della letteratura. Eleanor Oliphnat sta benissimo, un romanzo – definito un capolavoro – di Gail Honeyman. Caso editoriale dell’anno, pubblicato in trentacinque paesi e per mesi in vetta alle classifiche, vincitore del Costa First Novel Award e presto anche base di un film. Eleanor, protagonista che dice sempre ciò che pensa e in cui tutti possono riconoscersi, sta bene nella sua vita piena di sofferenza, finché qualcuno si accorge di lei.

Una storia di resilienza, di forza, di dolore, di speranza. Un romanzo con una grande anima.

libri da portare in vacanza