E’ una vera promessa quella stretta fra la holding multinazionale di lusso Louis Vuitton e Unicef, compagnia leader negli aiuti umanitari, per i bambini bisognosi in ogni parte del mondo. Make a promise è una collaborazione specialissima nata per raccogliere fondi da destinare ai bambini meno fortunati del pianeta e per intervenire attivamente in casi di prima necessità. Chi viene esposto a conflitti, guerriglie, a malattie e catastrofi naturali ha bisogno di una mano in più, da tutti noi. Questo è reso possibile grazie alla mission Silver Lockit, una partnership globale firmata Louis Vuitton che favorisce la nascita di un progetto importantissimo a partire dal 13 Gennaio dell’anno corrente. Ed è proprio in questa data che il lancio della collaborazione si avvia verso una sua reale concretizzazione.

Ma di che progetto stiamo parlando?promise

Louis Vuitton crea Silver Lockit, un lucchetto in argento scelto come simbolo a sostegno di una promessa che lega la Maison ad Unicef. Questo prodotto esclusivo potrà essere acquistato nelle boutique e sui canali ufficiali della maison (www.louisvuitton.com/lvforunicef) dal 13 Gennaio. Per ogni pendente o bracciale venduto, la Maison Vuitton donerà 200 Euro ad Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia, provvedendo così a salvare vite e a garantire i diritti fondamentali di ogni bambino, come cure, istruzione e aiuti.CYp8cWjWcAIV1opUn lucchetto a significare l’impegno della nota casa di moda ad aderire ad un progetto sincero, da condividere con il mondo intero. L’ispirazione dell’oggetto avviene da quello stesso lucchetto creato nel lontano 1890 da Georges Vuitton, per proteggere i beni più preziosi dei propri clienti conservati in valigie e bauli. Ma non è tutto qui perchè, oltre a Silver Lockit, nasce parallelamente una campagna digitale, #Makeapromise, che vuole coinvolgere più persone possibili, tra cui i migliori influencer del web e personaggi famosi, a partecipare al progetto e a condividerlo con un hashtag sui canali social. Grazie a notorietà ed influenza di cui godono amici e clienti del marchio Louis Vuitton il progetto Make a promise verrà sempre più incoraggiato per accrescere in ognuno di noi una consapevolezza in più rispetto a tutte quelle piccole e grandi emergenze silenziose che coinvolgono i più deboli, in questo caso i bambini.gomez-kerr-defaultL’immagine della campagna pubblicitaria mostra la foto di due mignoli incrociati a testimoniare un antico rituale, un gesto presente in molte civiltà orientali, come in Cina e in Giappone, che ricorda il gesto “bambinesco” di fare la pace. Termini tecnici ci suggeriscono il nome di Pinky Promise, un rituale esistente anche negli Stati Uniti fin dal XIX secolo, che consiste nell’aderire ad una promessa, nell’istituire un patto ed esserne fedeli. E non è forse la promessa, il gesto più sacro per i bambini di tutto il mondo? Bambini che ancora oggi, purtroppo, subiscono ingiustizie sociali e soprusi, vivendo in condizioni di estrema povertà.

Chi acquisterà un Silver Lockit sarà invitato a fare una promessa online e a condividerla sui social mentre, chi vorrà restare nell’anonimato, potrà comunque aderire al progetto effettuando donazioni dirette ad Unicef.unicef babyQuest’accordo un po’ fuori dall’ordinario, ha bisogno di tutti noi per renderlo speciale perciò, non esitiamo un istante, facciamo un bel regalo e aiutiamo Unicef con #MAKEAPROMISE.FullSizeRender_2

img_4918