#levantecanta #levantecaos #levantegipsy. Gli hashtag hanno connotato per mesi le sue bellissime foto Instagram. Ogni scatto portava con sé una novità, un pensiero, un lavoro in corso. Collaborazioni, libri, accordi e testi. Non ha mai lasciato nulla al caso, ma tutto al caos. Sempre lei, sempre fedele. Esattamente un mese fa, tramite post, ha comunicato ai fan la chiusura del nuovo album. Sei corde di basso e il disco è completato. “Ho iniziato io e finisco io. Sono innamorata pazza di questo lavoro e non vedo l’ora di farvelo ascoltare”. Notizia super per chi attendeva il suo ritorno dopo il sublime caos nei teatri, ma anche per chi le si avvicina per la prima volta. Purtroppo ci sarà da aspettare ancora un pochino per il disco, in uscita in autunno. Nel frattempo, esce oggi il primo estratto. Andrà tutto bene.

Andrà tutto bene è il nuovo singolo di Levante

Vestito rosso fuoco, in mano una molotov accesa pronta ad esplodere. Archiviate per ora le esperienze televisive, Levante scaglia la sua bomba musicale. Esce con il nuovo singolo Andrà tutto bene, un concentrato di rabbia e frustrazione di fronte a catastrofi umane, politiche e ambientali cui assistiamo quotidianamente. La cantante innesca un monologo autoaccusatorio o invettivo verso un ipotetico tu che si fa piccolo piccolo di fronte alle grandi disgrazie di tutti i giorni. Il ritmo è incalzante, il sound internazionale. Ospite di RTL, Levante descrive la sua canzone come un notiziario quasi apocalittico di quello che ci sta accadendo come esseri umani. Alla domanda perché hai scelto proprio questo titolo, Levante risponde:

Andrà tutto bene è una frase che ho scelto come fosse il sorriso della Monnalisa. Non si capisce se ride o se piange, se è triste o felice. Allo stesso modo, questo titolo ha una doppia valenza: è un po’ una speranza, ma anche un tentativo poco convinto di farsi coraggio.


Magmamemoria in uscita in autunno

Mentre ci godiamo questa Levante forte, intensa e rinnovata di Andrà tutto bene, pregustiamo già il nuovo disco. L’uscita è prevista per il prossimo autunno, ma il titolo è stato reso noto dalla cantante. “Magmamemoria è il nome che ho saputo dare alla mia nostalgia. È il ricordo che brucia. Quanto di ciò che è trascorso diviene Magmamemoria che, sebbene frutto del passato, si sviluppa nel presente e trova compimento nel futuro. Magmamemoria è nel per sempre per chi ha radici e non esiste per chi riesce a tagliare ogni contatto con ieri. Ma Ieri è sempre attuale, e ogni individuo ne ha bisogno. La memoria è eterna. Sopravvive all’uomo.” Un vulcano pronto ad eruttare, una lava incandescente che ribolle nelle viscere della terra. Levante si veste di rosso fuoco, rossetto, smalto, un crocifisso tra i denti e in mano della carne fresca. L’attesa si fa trepidante per quello che sembrerebbe un lavoro davvero rivoluzionario per l’artista. In programma anche un tour, che quest’estate toccherà le più belle arene storiche del nostro Paese.