I primi mesi dell’anno sono da sempre il periodo dei grandi premi americani, sia cinematografici che televisivi, ma il 12 febbraio i riflettori dello Staples Center di Los Angeles si accenderanno per i GRAMMY AWARDS. 

I Grammy, gli “Oscar musicali”, il premio più ambito fra i musicisti, il piccolo grammofono d’oro. L’attesa per l’edizione di quest’anno è febbricitante, visti i nomi che solcheranno il palco e le grandi sfide che sono stato preannunciate. Ma andiamo con ordine.

Innanzitutto, sarà possibile seguirla dall’Italia dal canale Facebook della CBS, ovviamente con le debite ore di fuso orario dalla West Coast.

La cerimonia sarà presentata da James Corden, conduttore del Late Late Show diventato ancora più celebre grazie ai suoi Carpool Karaoke, che prenderà il posto di LL Cool J dopo ben cinque edizioni.

grammy-2017_tats_1

James Corden durante una puntata del Carpool Karaoke con i Red Hot Chili Peppers.

Le Nomination

Parlando di nomination invece, la regina indiscussa della serata sarà Beyoncé con 9 candidature per il suo ultimo album Lemonade, uscito a sorpresa il 23 aprile 2016. Sarà al centro dell’attenzione non solo per i premi, ma anche per il pancione che sfoggerà pubblicamente per la prima volta.

grammy-2017_tats_2

La maggior “rivale” di Beyoncé nelle categorie più importanti sarà Adele, con le sue cinque nomination.
Rihanna si presenterà con otto nomination grazie alla hit Work, realizzata insieme a Drake quando erano ancora una coppia felice. Drake che non potrà essere presente alla cerimonia visto che sarà impegnato col tour europeo.

Nomination interessanti anche per l’Italia che conquista quattro nomination: una per Laura Pausini con Similares, che cercherà di riconquistare la categoria “Best Latin Pop Album” già vinta nel 2006; una per Andrea Bocelli con Cinema come “Best Traditional Pop Vocal Album”; e due per il maestro Ennio Morricone con la colonna sonora composta per “The Hateful Eight” di Tarantino.

grammy-2017_tats_3

da sx: Andrea Bocelli, Laura Pausini, Ennio Morricone

Anche se è riuscito a conquistare ben sei nomination, non sarà presente Kanye West, così come mancherà anche Justin Bieber che hanno dichiarato di voler boicottare la cerimonia per diversi motivi, anche se entrambi hanno problemi di accavallamento d’impegni.

Le Performance

Ma come ogni cerimonia dei Grammy che si rispetti, saranno le grandi performance a stupire e a far passare questa edizione alla storia. Sul palco dello Staples Center si susseguiranno infatti Adele, The Weeknd insieme ai Daft Punk, Alicia Keys, John Legend e la star country Carrie Underwood.

Ma i momenti da aspettare con più curiosità saranno quelli di Bruno Mars, che potrebbe dedicare la propria performance allo scomparso Prince suonando addirittura coi The Time, Katy Perry, che presenterà il suo nuovo singolo e il suo nuovo “blonde-look”, ma soprattutto l’esibizione di Lady Gaga insieme ai Metallica. Quest’ultima unione può sembrare strana, ma non bisogna dimenticare l’anima rock della star dell’ultimo Super Bowl: oltre ad avere un passato come cantante in una cover band dei Led Zeppelin, è sempre stata apprezzata dal mondo rock e metal con cui ha infatti collaborato più volte.

 

Lady Gaga al Super Bowl 2017. (Photo by Tom Pennington/Getty Images)