“I’m a savage, classy, bougie, ratchet. Renegade, renegade, renegade. Can’t touch this. Cannibal, cannibal, I’ll eat you up. Ahi, Ahi!”. Se hai letto queste frasi canticchiando e sai accompagnare ogni parola ad un gesto ben preciso… Hai ufficialmente un problema. No, non è grave, non preoccuparti. Si tratta di un disturbo sempre più comune di questi tempi, che si sta diffondendo molto rapidamente. Purtroppo non c’è cura, ma ti assicuro che in attesa di trovarla ti divertirai molto. Amico, sei affetto da TikTok mania e sei in buona compagnia.

Che cos’è TikTok?

Partiamo dal principio. TikTok è un social network cinese lanciato nel settembre 2016 da Alex Zhu e Luyu Yang, inizialmente con il nome musical.ly. I due soci avrebbero voluto investire dapprima su un social network a scopo educativo. L’idea era quella di mettere a disposizione degli utenti brevi video (di 3-5 minuti) per imparare o insegnare materie diverse. Tuttavia, il progetto non riscontrò il favore del pubblico. Ecco, dunque, la svolta. Zhu e Yang cambiarono rotta, puntando sugli adolescenti e sul divertimento e…boom! Successo.

TikTok opera attualmente in 150 Paesi e ha circa 500 milioni di utenti. I tiktokers di tutto il mondo possono caricare brevi video in cui parlano, ballano, cantano, doppiano, recitano, o semplicemente lasciano scorrere immagini accompagnate da un sottofondo sonoro. Il tutto arricchito da filtri, stickers, slowmo, testi e molte altre chicche. Sono suoni, parole e musica le grandi protagoniste del social, unite a coreografie semplici, ma d’impatto. E nonostante il target iniziale comprendesse ragazzi e adolescenti, proprio per il suo carattere leggero e divertente TikTok sta conquistando sempre di più anche i “grandi” e le celebrità.

@chiaraferragni

The Ferragnez dances ❤️ ##chiaraferragni ##theferragnez

♬ original sound – lorengray3087

Charli D’Amelio e le baby stars di TikTok

E’ inevitabile. Ogni generazione ha dovuto adattarsi al cambiamento e imparare a convivere via via con qualcosa di nuovo e inaspettato. I nonni si confrontano con i computer, i genitori con Facebook e i trentenni esauriti come me con TikTok. Dopo aver affrontato lo strazio degli stage sottopagati e la minaccia dell’olio di palma, cerchiamo disperatamente di rimanere al passo coi tempi. Siamo invasi da post, stories, likes, tags, swipe ups e non capiamo più bene quale sia il nostro posto e come cavarcela. Siamo già vecchi a venticinque anni, confusi, e spodestati da baby celebrities molto più sveglie di noi.

Charli D’Amelio è una di loro. Definita dal New York Times la regina indiscussa di TikTok, ha raggiunto, in meno di un anno, 54 milioni di followers, conquistando il primo posto nella classifica delle tiktokers più seguite. Età? Sedici anni. Come molti trappers, instagrammers e youtubers di oggi, Charli si ritrova, giovanissima, ad avere già una popolarità incredibile. I suoi video ricevono milioni di visualizzazioni e i suoi balletti diventano subito virali. Accanto a lei, altre freschissime star come la sorella Dixie, Avani Gregg, Addison Rae, Tayler Holder e i fratelli Lopez. Diciamo che gli americani sono avvantaggiati dalle loro case supersoniche, l’abbronzatura h24 e il grande sogno che si avvera sempre, ma noi italiani sappiamo come difenderci.

@charlidamelio

♬ original sound – hauntedsounds

I tiktokers italiani: nonni, pizza e tormentoni trash

Our mission is to inspire creativity and bring joy.” Nonostante pregiudizi e resistenze diffuse, è proprio questo ciò che traspare maggiormente da TikTok. Ovviamente se sapete dove cercare e avete un cuore puro (come Aladdin per la sua lampada magica). TikTok è davvero pieno di talenti e video esilaranti. Inizialmente popolato anche qui da giovani seguaci delle dive americane, ora si presenta come un parco divertimenti per tutti i gusti e le età.

Spulciando qua e là, potete imbattervi in Malgioglio e Barbara D’Urso (#trashitaliano e buon divertimento), nei mitici sketch di Zelig o di Enrico Brignano e nei ritornelli delle hit del momento. Conoscerete il cane e il gatto di ogni famiglia del Paese, imparerete scherzi, nuovi esercizi di fitness, ricette express di pizza, torte e focacce per poi ridere e piangere con loro…I NONNI.

Complice la convivenza forzata di questi ultimi mesi, nonni e nipoti non si sono mai divertiti tanto insieme. L’incontro tra generazioni lontane dà origine a video spassosissimi, in cui gli anziani si prestano a giochi, indovinelli e coreografie. L’amore per i nipoti batte l’artrite e assistiamo a movimenti di bacino e prove attoriali di tutto rispetto. Si ride, si balla e si dimentica per 15 secondi la paura.

@albertorapisarda99

Io e mia NonnaDJ🎧 ##perte ##neiperte ##foryou ##foryoupage ##nonna ##tiktok ##2k20 ##nonnachallenge

♬ Viral Door remix Copyright WillieBones Faffapix – faffapix

TikTok ha conquistato proprio tutti. Dalle influencers come Paola Turani e Chiara Ferragni, alle cantanti Levante e Baby K, tutti si svestono della perfezione assoluta e si mettono in gioco per pochi secondi davanti alla camera, armati di goffaggine e tanta allegria. Ancora una volta, generazioni a confronto, a colpi di doppiaggio e mosse di ballo. Ma come si dice, se non puoi batterli unisciti a loro… E ritrovati alle due di notte a scrollare la home pensando ad outfit e montaggio dell’indomani. #andratuttobene

Post Scriptum: sì, ho anche io un account. Per cui, seguitemi! Non ho nonni, ma sono simpatica!

@sabrinamid

Quando hai quasi 30 anni e ti affacci al mondo di TikTok… 😆😆😆 ##funny ##tiktokdance ##viral ##perte ##neiperte ##fy ##fyp

♬ original sound – s.m.boulton