Un pomeriggio di sole, quattro amiche, due chiacchiere e una storia da raccontare. Nasce così questo articolo molto personale che racconta le avventure di una brianzola senza frontiere, Ellen Fumagalli, ragazza speciale, tipa tosta e grande amica.
Quest’estate farò la vacanza” ci dice Ellen sorseggiando il suo thè al limone. I nostri sguardi interrogativi la esortano a continuare. Conoscendola, non possiamo di certo aspettarci un soggiorno a Cattolica.Da sola, zaino in spalla, all’avventura tra Zambia, Malawi e Mozambico”. Le nostre facce e il nostro “wow” indicano che ha decisamente superato ogni nostra aspettativa. Siccome non è la prima volta che riesce a sorprenderci con suoi viaggi vorrei capire meglio le motivazioni e gli aspetti pratici legati a un viaggio di questo genere. Compito arduo quello di spiegare a parole cosa lascia in più, a livello di sensazioni ed emozioni, un viaggio on the road a contatto diretto con la popolazione e la cultura locale.
Mille domande mi frullano in testa e nessuno meglio di lei poteva rispondere.

Panorama a Bali

Panorama a Bali

Dove sei stata?

Ho visitato davvero molti paesi e città, in particolare con la formula del viaggio avventura sono stata in Sri Lanka, Maldive, Bali, Lombok in Indonesia e Thailandia.

Il mare delle Maldive

Il mare delle Maldive

Avventure nel mondo: perchè scegliere questo genere di viaggi?

Un viaggio di questo genere permette di vivere a pieno la realtà del posto in cui ti trovi e garantisce maggior vicinanza con la popolazione. Questo significa esperienze irripetibili, caratterizzate da emozioni amplificate difficili da vivere altrimenti.
Nei posti meno conosciuti e poco turistici, dove la cultura e gli stili di vita sono totalmente differenti dai nostri, vale la pena immergersi nelle tradizioni locali lasciandosi avvolgere dal calore della gente. La spiritualità che caratterizza queste persone deve essere vissuta da vicino per apprezzare al massimo l’intensità dei riti e delle cerimonie sacre. Il modo di vivere la religione in paesi come la Thailandia o lo Sri Lanka è molto lontano dalla nostra concezione e solo la vicinanza permette di coglierne i significati profondi.
Sono tanti gli elementi di unicità: dal cibo ai colori, dai monumenti spettacolari alla natura meravigliosa. Ogni istante va gustato perché regala sensazioni uniche di rara potenza che coinvolgono tutti i sensi. Al divertimento si alterna lo stupore e la meraviglia del perdersi tra la gente in luoghi spettacolari.
Vivere tra la gente sentendosi “uno di loro” consente di trascorrere momenti indimenticabili oltre quanto si possa immaginare, o sperare, prima della partenza.
In certi Paesi non sono solo i paesaggi ad essere mozzafiato, ma anche la vitalità e l’energia delle persone che li popolano. Il fatto di chiudersi in villaggi o hotel per l’intera durata del soggiorno, implica la perdita di un patrimonio immenso di conoscenze ed esperienze. Un viaggio di questo tipo diventa un’esperienza di vita che favorisce la riflessione, arricchisce lo spirito e amplia gli orizzonti. Insomma è consigliato per chi ama stare sempre in movimento, apprezza il gusto dell’avventura e della scoperta.

Momento di preghiera in Sri Lanka

Momento di preghiera in Sri Lanka

Come sono organizzati questi viaggi?

Sono venuta a conoscenza di Viaggi Avventure nel Mondo navigando per caso online. I percorsi possibili sono numerosi e molteplici i servizi offerti a supporto degli utenti per l’organizzazione di viaggi ma anche trekking e raid in auto o moto. Il vantaggio maggiore è quello di semplificare la vita del viaggiatore rendendo anche i viaggi complessi più alla portata di tutti, sopratutto dei giovani. É sufficiente selezionare la categoria di viaggio in base allo stile di vacanza che si ha in mente e al tipo di percorso desiderato.
I criteri di scelta sono principalmente la meta e le date. Inoltre bisogna decidere se partire con qualche amico o da soli in compagnia di nuove persone. Una volta definiti questi elementi si procede con l’iscrizione. I gruppi possono essere più o meno numerosi, partono da un minimo di 5 partecipanti a un massimo di 15 persone. Alla chiusura del gruppo, o anche prima, viene assegnato un “Coordinatore”, viaggiatore esperto scelto da Viaggi Avventure nel Mondo, che conosce a fondo la meta avendo a disposizione anche le relazioni di altri Coordinatori su precedenti viaggi. Il coordinatore è il tramite per qualsiasi evenienza e rappresenta la figura di riferimento per tutta e la durata del viaggio.
Stabilito il gruppo, si procede con lo scambio dei contatti e la definizione dell’itinerario proposto ai partecipanti dal coordinatore che, conoscendo il Paese, si occupa della scelta del percorso, delle località e dei luoghi da visitare. Sono accettate anche eventuali proposte e integrazioni da parte del gruppo. Una volta chiuso il programma, il coordinatore si occupa della prenotazione dei trasporti, degli alloggi e di tutte le altre eventuali escursioni o visite stabilite.

Tempio in Indonesia

Tempio in Indonesia

Quali sono i vantaggi per il viaggiatore?

Il vantaggio principale è la possibilità di visitare il Paese desiderato senza troppe difficoltà ma anche con maggior sicurezza, organizzazione, condivisione ed economicità. Affidarsi a Viaggi Avventure nel Mondo permette di visitare con più tranquillità le mete desiderate, anche se si è da soli o con pochi amici.
Il fatto di avere un coordinatore che gestisce tutte le fasi del viaggio, dalla definizione dell’itinerario alla visita dei luoghi, consente al viaggiatore di sentirsi sollevato dagli oneri organizzativi. Diciamo che è un giusto compromesso tra il più impegnativo fai da te e le vacanze organizzate in agenzia o con tour operator. Prima di partire si hanno a disposizione tutte le informazioni necessarie su spostamenti, alloggi e escursioni programmate, ma anche indicazioni su precauzioni e profilassi. Inoltre è possibile decidere di partire anche all’ultimo –ovviamente se il gruppo non è chiuso-, quando da soli sarebbe molto difficile trovare dei biglietti aereo ancora disponibili.
I programmi di viaggio sono sempre intensi e ricchi d’iniziative diverse alla scoperta del posto di giorno ma anche di notte. Un altro punto di forza è certamente il gruppo, condividere le esperienze con altre persone è più stimolante e coinvolgente. Inoltre si ha la possibilità di conoscere persone nuove con interessi simili e instaurare splendide amicizie che si mantengono anche dopo la fine del viaggio. L’occasione di rivedersi diventa a volte proprio il motivo di un altro viaggio.
Un aspetto da non sottovalutare è quello economico, andare in Paesi lontani è dispendioso e ci sono costi che non possono essere evitati. In questo modo le spese sono inferiori e più alla portata dei giovani rispetto alla prenotazione tramite agenzie. Per viaggiare non servono tanti soldi, ma per andare in vacanza sì!

Venditori in Thailandia

Venditori in Thailandia

In conclusione la ricetta per vivere emozioni uniche in viaggio è molto semplice: serviranno amore per la scoperta, voglia di nuove esperienze, senso dell’avventura e spirito di adattamento. Un mix di elementi necessari per chi, ispirato da questi racconti, decidesse di preparare lo zaino per mettersi alla prova sperimentando una straordinaria avventura.
Siccome la mia idea di viaggio è molto simile a quella di Ellen, non è stato un grosso sforzo per me intuire senza troppe spiegazioni il senso del suo discorso. La mia speranza è di essere riuscita a trasmettere a chi legge il significato delle sue parole, la passione e la voglia di provare un’esperienza simile.
Impossibile descrivere e far capire a parole cosa si sente davanti al sorriso negli occhi e sulle bocche dei bambini, alla serenità, al calore delle persone che vivono con niente nel niente.
É gioia pura, a noi sconosciuta, che ti spacca il cuore e va solo provata.

Cerimonia in Sri Lanka

Cerimonia in Sri Lanka

Un grazie enorme a Ellen per essersi raccontata e averci portato con sé alla scoperta di paradisi terrestri di rara bellezza, come dimostrano le foto e i video girati in Sri Lanka e in Indonesia. Non mi resta che augurarti buon viaggio!

Un saluto dalla Death Valley

Un saluto dalla Death Valley