“Vini nati senza fretta”. Non potrei usare espressione migliore per definire l’atmosfera e i sapori che contraddistinguono la cantina Ronco Calino. A Torbiato – piccola frazione di Adro – nascono delle bollicine d’eccellenza, curate nei minimi particolari, senza fretta appunto. Vi racconto più nel dettaglio di questa meravigliosa realtà…

La cantina Ronco Calino

Immersa nel verde delle sue vigne, proprio nel cuore della Franciacorta tra i comuni di Cazzago San Martino, Erbusco e Adro, sorge la cantina Ronco Calino.

Tutto è nato dall’amore per la natura e – ovviamente – per il vino di Paolo Radici, industriale bergamasco che ad un certo punto della sua carriera ha deciso di trasformare la sua passione per le bollicine in un’attività vera e propria. La Franciacorta si è rivelato il luogo perfetto per seguire la sua ispirazione. E, dopo aver acquistato la dimora franciacortina di Arturo Benedetti Michelangeli – genio pianistico del XX secolo – nel 2000 edifica poco distante la cantina Ronco Calino. La location scelta è straordinaria, circondata da dieci ettari di vigneto.

Ronco Calino

Le vingne di Ronco Calino che circondano l’antica dimora di Michelangeli

La gamma dei vini di Ronco Calino

La produzione annuale è di circa 70 mila bottiglie, che nei prossimi 5 anni si prevedere di estendere a 95 mila grazie all’acquisizione di nuovi vigneti. Ronco Calino aderisce alla Federazione Italiana dei Vignaioli Indipendenti. Pertanto coltiva le sue vigne, imbottiglia il vino, curando personalmente il prodotto nel rispettato delle norme enologiche della professione e limitando l’uso di additivi.

La vigna Ronco Calino, oggi biologica, è culla di sei Franciacorta e tre vini fermi che hanno nell’autenticità, nell’eleganza e nella longevità la loro cifra stilistica. Infatti, i vini di Ronco Calino prodotti “senza fretta” si contraddistinguono per l’affinamento prolungato rispetto a quello imposto dal disciplinare. Nascono così vini molto fini, eleganti, dal gusto preciso e di qualità superiore rispetto alla norma.

La gamma delle bollicine comprende: Brut, Satèn, Rosè Radijan. Nature 2012, Brut 2010, Extra Brut Riserva “Centoventi”,

I vini fermi sono: Lèant 2017 Curtefranca Bianco, Ponènt 2015 Curtefranca Rosso, L’Arturo Pinot Nero del Sebino I.G.T

Ronco Calino

Nature 2012 Ronco Calino servito in abbinamento con salmone affumicato Upstream

Perché Franciacorta?

A poca distanza dalla città, nei pressi del lago d’Iseo, la Franciacorta vi sorprenderà con i suoi panorami senza tempo immersi nel verde dei suoi filari. Per quanto riguarda i vini… che dire? Vanno solo assaggiati e Ronco Calino è il posto giusto – magari proprio in questi giorni in occasione del Franciacorta Summer Festival.