Le shopping addicted sono sempre esistite: pensiamo alla famosa serie tv Sex & the City, dove Carrie Bradshaw era sempre al verde, però aveva 500 dollari da spendere per delle fantastiche Manolo Blanhik o per delle nuove Prada.

superthumb

Forse oggi è difficile trovare delle situazioni altrettanto disperate, perché in fondo se uno è senza lavoro o ha una famiglia da mantenere tutti quei soldi per delle scarpe non li può spendere.

Ed ecco allora che fa la sua comparsa la tecnologia, che inesorabilmente va avanti, forse persino più veloce delle idee che la sviluppano. Nascono così delle applicazioni di compra vendita, che spopolano non solo tra noi comuni mortali, ma anche tra le celebrities (come se di soldi non ne avessero già abbastanza). Non sto parlando del famosissimo eBay o di Subito.it, un suo parente.


superthumb-1superthumb

Io mi riferisco a Depop Garage e Vestiaire Collective, entrambe gratis. Qust’ultima è di origine francese e quindi un po’ snob perché accetta solo oggetti di grandi marche. Infatti nel postare un oggetto in vendita Vestiaire controlla le immagini e la descrizione che ne diamo e lo accetta solamente se corrisponde alle richieste del mercato. Inoltre, prima di spedire l’oggetto quest’azienda ha il compito di intermediario effettuando rigorosi controlli di qualità prima che il prodotto raggiunga il destinatario.tumblr_inline_neg0x1hK1Y1t0xtv1

Ora, per coloro che non hanno l’armadio stracolmo di Chanel, Prada, Hermès o Givenchy (purtroppo), Depop è la soluzione migliore, poiché permette di vendere qualsiasi oggetto. Quest’ applicazione permette di creare un proprio profilo che diventa un reale negozio, una vetrina da poter mostrare a tutto il mondo, il quale diventa un potenziale cliente.

depop

Vendere è facile ed immediato: si descrive l’oggetto, che può essere nuovo da negozio o usato, ci si allegano foto (magari anche un po’ artistiche così si attira l’attenzione) e lo si valuta in base alle condizioni. I metodi di pagamenti sono tra i più vari: tramite app (che si tiene però una percentuale del 10%), tramite bonifico, carta di credito, tramite Paypal o Postepay, insomma se si hanno i denari si ha tutto.

Ovviamente tutto fila liscio se si è onesti e se si incontrano persone altrettanto trasparenti, per questo è sempre meglio acquistare da chi ha già molti feedback o in ogni caso essere pronti a dare informazioni tramite messaggio privato, in modo tale da confermare che si è una reale persona con intenzioni serie. Purtroppo i contro per questa tipologia di shopping sono molti. Spesso mi capita di vedere nella home ragazze truffate con oggetti non conformi alla descrizione o addirittura mai ricevuti.

Eppure, secondo me, bisogna pensare positivo! Un po’ come nella vita, se ci facciamo prendere dagli eventi negativi allora dovremmo chiuderci in casa e non uscire più, che poi, per le shopping addicted sarà difficile rinunciare a certe occasioni che questa applicazione mette sotto al naso. Non solo questo grande magazzino on-line ci permette di risparmiare tra grandi e piccoli acquisti, ma ci da la possibilità di guadagnare anche grandi cifre di denaro per poterci finalmente comprare quelle Dolce & Gabbana a cui facciamo il filo da una vita, o per chi ha un bebè magari un nuovo giocattolino.

Credo proprio che se Carrie avesse avuto la possibilità di usare questa applicazione probabilmente sarebbe diventata una barbona con dei fantastici vestiti, ma avrebbe comunque continuato a dire che lei preferisce spendere i propri soldi là dove può vederli: appesi nel suo armadio.

Avvertenze generali: l’applicazione crea dipendenza! Provare per credere ragazze mie!

tumblr_mb0wteesMs1qfefcko1_500