Un luccichio alle orecchie, un dettaglio che colpisce, voglio assolutamente averli: un paio di orecchini fantastici. Sarò diparte ma ammetto che non posso fare altrimenti! Una collega indossava un paio di composizioni uniche. Mi dice: «Li ho acquistati in internet, il sito si chiama Lou Lou Creative Lab, prova a vedere!».

Entro nel sito e mi si apre un mondo. Ne compro subito due paia. E mi riprometto di conoscere Lou Lou. Così le scrivo.

Arriva Lou Lou

«Avrei voluto fare l’architetto ma i programmi non vanno mai come si desidera, ahimè». Così inizia la chiacchierata con Lou Lou, questo è il suo nome d’arte. Un passato come grafica presso fotografi per un po’ di anni, poi mamma a tempo pieno, abbandonando le fantasie di un percorso artistico.

Ma la svolta era vicina. «Mi sono fermata fino a questa nuova avventura», conferma. Perché, come si dice, la ruota gira. Ed ecco che si accende una nuova lampadina, di nuovo quella creatività che bussa alla porta. L’avventura per il primo lancio l’ha impaurita sicuramente ma, conferma, l’ha resa anche felice ed orgogliosa della sua piccola creatura.

Letteratura e pantoni

Colori sempre alla moda: « Per i miei gioielli prendo spunto soprattutto dai colori pantone dell’anno o dai colori e abbinamenti che vengono usati in passerella.» è sempre al passo con le ultime tendenze e i gioielli sono perfettamente abbinabili agli outfit della stagione.
Ha preferenze personali a livello cromatico, « Mi piace molto usare tanti colori insieme anche se poi alla fine i pezzi che si vendono di più sono quelli monocolore, chissà perché!».

Nomi di fantasia? Non esattamente. Dedicando le creazioni alle donne «I nomi dei miei pezzi sono tutti femminili, e prendono spunto dai personaggi dei libri che sto leggendo in quel momento. Sono un’accanita lettrice e in questo momento per esempio sono in fissa con la letteratura americana. Una delle mie prime collezioni aveva i nomi dei personaggi delle commedie di Shakespeare come Olivia o Giulietta che sono poi i pezzi che mi hanno lanciata e quelli più venduti di sempre, il Bardo mi ha portato fortuna!».

 

Un puzzle di composizioni

Ma come arrivano le ispirazioni? « Le idee per le forme mi vengono senza un particolare motivo, mi siedo, comincio a formare i miei “puzzle” con le pietre » come lei ama definirli « e finchè non si incastra tutto alla perfezione non mollo, la composizione deve essere perfetta e omogenea».
Un aiuto arriva sicuramente dal costante aggiornamento sulla moda e dai viaggi per fiere di settore tra Milano e Parigi, che lei predilige.
Ma Lou Lou non è come si rappresenta nelle sue creature «A dispetto di quanto possa emergere dalle mie creazioni, sempre molto colorate e particolari, sono una persona molto semplice e sportiva, non si direbbe! Indosso soprattutto i cerchi, sono da sempre i miei preferiti. Preferisco gli orecchini, non amo le collane, infatti mi sbizzarrisco soprattutto su quei pezzi perché credo che anche con un vestito semplice diano il tocco elegante e raffinato.»

La collezione 2017

Come vogliono le linee guida dei grandi brand, «La nuova collezione prevede colori molto accesi: il turchese, il verde menta e la peonia, questi sono i nuovi colori della collezione estiva swarovski per la parte chic.  Ma non è tutto, «È già in cantiere una linea gipsy con nappine e pon pon, come prevede la tendenza estiva».

A breve Lou Lou compirà i primi 4 anni, ricchi di belle soddisfazioni ma anche tanta tanta fatica e impegno.

In bocca al lupo Lou Lou!

Potete trovare le bellissime creazioni firmate Lou Lou sul sito: www.louloucreativelab.com