Quest’anno ho trascorso l’estate a San Pietroburgo, la meravigliosa Venezia del Nord. Ogni volta che racconto del mio viaggio, o che in generale parlo della Russia, sono davvero tanti i pregiudizi, gli stereotipi e i luoghi comuni con cui mi devo confrontare: in molti mi chiedono se sia vero che i russi bevono vodka ad ogni pasto, o se sia vero che le russe sono tutte alte bionde e con gli occhi azzurri. È bene precisare che, essendo la Russia molto grande e variegata, è impossibile ricostruire un vero identikit del russo medio. Quello che cercherò di fare in questo articolo è raccontarvi quella che è stata la mia esperienza e quello che ho imparato stando a contatto con la cultura russa per due mesi. Pronti a scoprire tutte le curiosità sulla Russia?

curiosità sulla Russia

Curiosità sulla Russia: (Falsi) miti e leggende

La prima cosa che ho imparato è che in Russia non fa sempre freddo. Arrivata con una valigia carica di maglioncini e stivaletti ho dovuto comprare shorts e canottiere per far fronte ai 30 gradi giornalieri che mi hanno accompagnata per quasi tutta l’estate. Intendiamoci: nella stagione invernale, soprattutto nelle regioni del nord, si toccano temperature che noi non-russi non possiamo neanche immaginare, ma per quanto riguarda il resto dell’anno e le estati, la temperatura è calda come in Europa.

Un altro aspetto della società russa che suscita molta confusione è la figura della donna. Storicamente, la società russa è stata costruita sul matriarcato e per questo la figura femminile è tenuta molto da conto a contrario di quanto si creda. Come si ripercuote questo nella società moderna? Semplice, per fare un piccolo esempio, in Russia è perfettamente normale che sia una donna a fare il primo passo in una relazione.

Eppure, questa indipendenza e capacità di prendere iniziativa stona con un’altra usanza russa e cioè quella secondo cui gli uomini debbano sempre pagare il conto. Pagare il conto di un uomo o fare semplicemente il gesto, sottintende infatti che la donna non creda che l’uomo in questione sia in grado di sostenere quella spesa misera. Altra curiosità sulla Russia che mi ha strappato più volte un sorriso è quella per cui è l’uomo a portare la borsa della donna come gesto di galanteria, sia essa una borsa grande o una clutch di Prada.

curiosità sulla Russia

Curiosità sulla Russia: stereotipi e mezze verità

Sempre parlando di donne, posso dirvi che sì, sono tendenzialmente tutte alte e bionde ma che la maggior parte non lo sono naturalmente. Molte sono infatti le donne che si tingono i capelli di biondo sin da piccole o che utilizzano lenti a contatto colorate per rientrare in questo canone di bellezza.

Molti descrivono i russi come persone fredde che non danno confidenza, e questo è verissimo ma c’è una spiegazione. I russi infatti danno molta importanza alla gentilezza, al sorriso e alla confidenza e in nome di questa importanza concedono queste cose solo a chi conosce ciò. Non sorprendetevi perciò se la commessa non vi sorride o vi sembra scocciata. È perfettamente normale.

I russi amano brindare! ma non dicono sempre e solo “za zdarovie” come mostrano le commedie americane. Gli piace brindare a cose come la famiglia, l’amore, l’amicizia o una promozione sul lavoro e accompagnare con un breve discorso il brindisi.

curiosità sulla russia

Curiosità sulla Russia e utili consigli per integrarsi durante il soggiorno

I russi amano raccontare aneddoti. Avete voglia di ascoltarli? Non avete voglia? A loro semplicemente non interessa. Sentono proprio il bisogno di raccontarvi cosa è successo al cugino della sorella della collega in gioventù, anche se vi siete appena incontrati. Anche se siete fermi in cassa e bloccate tutta la coda.

Un altro aspetto di cui sono rimasta piacevolmente sorpresa è che la cucina russa non è così male come si crede comunemente. Più varia di quanto si possa pensare, la cucina russa si compone di piatti a base di carne, verdura, pesce e molto altro. A San Pietroburgo è facile trovare ristoranti che cucinino tipici piatti russi in cui assaggiare la famosa zuppa di barbabietole Borsch o qualche carne particolare come ad esempio quella di cervo.

Se ospiti da un russo ricordatevi inoltre di togliervi le scarpe appena entrati. I russi infatti tengono molto al pulito e per questo si tolgono le scarpe appena entrati o addirittura in pianerottolo. Ogni famiglia ha poi un paio di pantofole dedicato agli ospiti nonché un paio apposito per ciascun membro e, a volte, anche di più. Quando andrete via dalla casa di un russo ricordatevi infine di non baciarvi o salutarvi sulla porta perché, secondo loro, porta sfortuna.

Ora che sapete ogni curiosità sulla Russia, siete pronti a partire!