Dopo aver girato e visto un po’ il mondo, posso dire che Ischia è a tutti gli effetti una realtà unica nel suo genere. Non troppo grande né troppo piccola, è mare ma anche montagna e rinomata località termale.

Seguitemi alla scoperta di questo piccolo, ma prezioso gioiello del Mediterraneo.

Ischia e i suoi paesaggi

Ischia è la maggiore delle tre isole del Golfo di Napoli, quella più ricca di attrattive e luoghi incantevoli da scoprire. I suoi sei comuni – Ischia, Casamicciola Terme, Lacco Ameno, Forio, Serrara Fontana e Barano – sono uno sconfinato scrigno di tesori e i loro paesaggi una fonte continua di emozioni.

Sull’isola di Ischia troverete una natura rigogliosa e panorami diversi che spaziano dal mare con le sue belle spiagge e l’Area Marina Protetta Regno di Nettuno, a colline e montagne, da canyon di tufo bianco a fitti boschi con le loro sorgenti, da terrazzamenti coltivati a vite e alberi da frutta, ad incredibili fonti termali. Una natura, quella di Ischia, baciata da un clima favorevole che la rende florida tutto l’anno e che colora l’isola di toni vivaci e sempre nuovi.

Ischia vista dal Castello Aragonese

Ischia vista dal Castello Aragonese

Ischia, mare e montagna

Sull’isola le spiagge sono numerosissime, impreziosiscono tutto il suo perimetro e sono tra loro molto diverse: sabbia, scogli, piccole calette e lunghi lidi dove perdersi dinnanzi ai colori caldi dei tramonti. Solo per citarne alcune, tra le spiagge più belle troviamo: la spiaggia di Citara, la spiaggia di Cava dell’Isola, la spiaggia della Chiaia e la spiaggia di San Montano situate sul versante ovest dell’isola; la spiaggia dei Maronti, la spiaggia di Sant’Angelo, la baia di Sorgeto, la spiaggia di Cavagrado e la Scarrupata a sud dell’isola; la baia di Cartaromana e la spiaggia dei Pescatori a est dell’isola. Le possibilità sono davvero tante… Avrete solo l’imbarazzo della scelta!

La spiaggia Maronti

La spiaggia dei Maronti

Partendo dal litorale in dieci minuti si raggiunge il monte Epomeo a circa 800 m s.l.m.. Da qui il panorama che si gode è di una suggestione mozzafiato: si può osservare tutto il periplo dell’isola, nonché l’isola di Capri che si staglia all’orizzonte, l’arcipelago delle isole PontineVentotene, Ponza e Palmarola – e ancora tutto il litorale campano e laziale.

Da quell’altezza, dove mare e cielo s’incontrano, si respira un’aria di pace e tranquillità. Il silenzio, la bellezza del panorama e la vicinanza con la natura creano nell’osservatore forti sensazioni e intense vibrazioni. La stanchezza per la camminata non si farà sentire, sarete pieni di energia, carichi e davvero rinati grazie all’intensità e alla bellezza di questo luogo.

Vista dal monte Epomeo

Vista dal monte Epomeo

Ischia, tra storia e natura incontaminata

In qualunque percorso dell’isola, impossibile non notare il suo paesaggio, unico e incontaminato che ad ogni angolo regala sorprese e meraviglie. Non a caso quest’isola è chiamata l’Isola Verde! Si passa dalla profumatissima macchia mediterranea con rosmarino, mirto e corbezzolo a piante di ulivi e vite. Sull’isola crescono una quantità infinita di piante endemiche come pini montani e pini marittimi, ma anche piante esotiche dai frutti gustosi e saporiti tra cui banane, mango e papaia.

La natura non è la sola meraviglia che troverete qui. La storia ha regalato a Ischia monumenti incantevoli come il Castello Aragonese del borgo antico di Ischia Ponte, il Museo di Villa Arbusto con la sua mitica Coppa di Nestore e gli Scavi di Santa Restituta a Lacco Ameno, le torri di Forio, il Palazzo Reale. Questi luoghi meravigliosi non faranno che parlarvi di un passato pieno di storia.

Castello Aragonese

Castello Aragonese

Ischia, terme e relax

Ogni tanto, qua e là, una fumarola lascia che il suo caldo vapore si disperda nell’aria. Ecco svelato il segreto di tanta ricchezza e diversità di quest’isola: l‘acqua termale! Quest’acqua che è presente in tutto il sottosuolo, crea una condizione unica che consente a ogni tipo di vegetazione di trovare l’habitat ideale. La sua natura vulcanica rende Ischia uno dei maggiori centri termali d’Europa. Sorgenti, fumarole, fanghi si trovano pressoché su tutto il territorio, con centri attrezzati e altamente qualificati pronti a occuparsi del vostro benessere.

Parco termale a Ischia

Parco termale a Ischia

Le acque termali ischitane sono alcaline, contengono zolfo, iodio, cloro, ferro, elementi potassici e microelementi di sostanze attive. A seconda della loro composizione, sono un rimedio curativo per numerose patologie articolari, malattie cutanee e dell’apparato respiratorio. La molteplicità delle applicazioni è altrettanto impressionante. Bagni minerali o termali, ozonoterapia, docce, fanghi, bagni turchi, inalazioni, irrigazioni, massaggi subacquei sono effettuati in numerosi stabilimenti ben attrezzati anche annessi a strutture ricettive. Ovviamente, il clima e la straordinaria varietà della vegetazione isolana, completano i benefici delle cure.

Ischia e i suoi sapori

I prodotti tipici dell’Isola raccontano di un’antica tradizione contadina. Il piatto tradizionale isolano sono il coniglio di fossa alla cacciatora e i fagioli zampognari, legumi autoctoni delle colline di Campagnano. Sia il coniglio di fossa ischitano che i fagioli zampognari sono due presidi Slow Food. Ma l’Isola Verde è anche terra di grandi vini: è di Ischia il primo vino bianco a ricevere la denominazione DOC negli anni ‘60. E poi i liquori: oltre allo squisito limoncello, qui si produce un eccezionale liquore di rucola, il rucolino appunto, il nocillo e il fragolino.

Coniglio di fossa alla cacciatora

Coniglio di fossa alla cacciatora

Come raggiungere Ischia

Ischia è facilmente raggiungibile perché ben collegata alla terraferma da aliscafi e traghetti. Sul sito www.traghetti-ischia.it è possibile confrontare le diverse soluzioni di viaggio e prenotare quella più adeguata alle nostre esigenze. I traghetti per l’isola di Ischia partono regolarmente da diversi porti – Napoli, Pozzuoli, Positano, Salerno, Sorrento, Amalfi – e collegano l’isola con diverse tratte. Dall’aeroporto e dalla stazione Centrale di Napoli è possibile raggiungere il porto in taxi o in autobus. Sull’isola i centri urbani sono visitabili a piedi, mentre per gli spostamenti più lunghi è disponibile un servizio pubblico di autobus che collega in maniera piuttosto capillare vari punti dell’isola, con corse frequenti.

Ischia, l’isola verde, è una terra particolarmente adatta per le vacanze estive ma anche per una breve fuga di relax durante tutto l’anno grazie alle splendide terme presenti sull’isola.

No, non esiste un luogo simile. Qui ho capito veramente che cosa sia la sindrome di Stendhal… Ci arrivi e non vuoi lasciarla più. Impossibile non rimanere incantati dalla bellezza poliedrica, dal fascino speciale e dall’essenza unica di quest’isola. Ischia riesce a creare un legame profondo e magico con ogni visitatore. Provare per credere!