L’estate, ahimè, si prospetta ancora molto lontana, e questo clima invernale e piovoso di certo non aiuta. Per sopravvivere e garantirci una sana stabilità mentale a fine settimana lavorativa, è necessario prendersi una pausa. Qualche giorno sarà sufficiente per ricaricare le pile e farci sentire meno la mancanza delle ferie estive. Quest’anno, però, non è proprio dalla nostra parte in tema di ponti primaverili 2018. Ma non disperiamo: una soluzione si trova sempre!

La prima festività in arrivo è Pasqua, il 1° aprile. Qua si possono facilmente ricavare almeno quattro giorni di svago. Segue poi il 25 aprile, che cade di mercoledì, ma basterà usufruire di due giorni di ferie per avere quasi una settimana libera. Finalmente un ponte come si deve lo troviamo il 1° maggio, un martedì. Cade malino il 2 giugno, di sabato; ma nulla vieta un weekend fuori porta.

Ecco le mie proposte per una fuga durante i prossimi ponti primaverili 2018! Ce n’è per tutti i gusti e, se non ti basta, non perderti il prossimo TATS’ISSUE, in uscita a fine marzo, con altri spunti interessanti.

PONTI PRIMAVERILI 2018 #1: RELAX

Come detto, l’idea di staccare qualche giorno e godersi un meritato relax è come una luce in fondo al tunnel che ci fa andare avanti. Nulla rigenera mente e corpo meglio di qualche giorno alle terme.

La primavera è il periodo ideale per visitare Ischia. L’isola offre trattamenti con acqua termale, fanghi e massaggi per ogni esigenza. Probabilmente il clima sarà già mite, perfetto per rilassarsi con un asciugamano in riva al mare.

La Slovenia non delude mai, neanche sotto il punta di vista delle terme. Ce ne sono tantissime sparse nel territorio. Portorose, Balnea e Catez sono solo alcune delle oasi di benessere presenti, poco lontane da Trieste e dal confine italiano.

L’Austria è la regina delle terme e delle spa. Quasi tutte sono attrezzate con giochi acquatici per bambini, corsi di ginnastica in acqua, piscine all’esterno con una magica vista sulle montagne. I prezzi variano dalle zone e dalle esigenze di trattamenti, sarà facile trovare le terme giuste per te!

ponti primaverili

PONTI PRIMAVERILI 2018 #2: SCOPERTA

La primavera è il periodo migliore dell’anno per viaggiare. Le temperature si mitigano e il sole è sempre più piacevole e caldo. Non è ancora alta stagione (ottimo!), per cui approfittane per visitare le più belle capitali europee.

Copenaghen, Danimarca, comincia ad avere un clima meno rigido in primavera. Perfetta da girare in bici, esplorando i suoi parchi e le sue vie caratteristiche. La capitale danese vi lascerà affascinati  dalle architetture contemporanee e i mercati del pesce.

Ibiza, Spagna, forse vi sorprenderà visitata in primavera. Le discoteche saranno ancora chiuse, ma il divertimento e la vita notturna non mancano di certo. Avrete la possibilità di scoprire l’isola con occhi diversi: la sua natura rigogliosa e le uscite in barca sono modi perfetti per immergersi nella cultura isolana.

Lisbona, Portogallo, in primavera non è ancora invasa dai turisti. È una città estremamente romantica ma anche attiva: offre storia con chiese, musei e quartieri antichi, ma anche vita notturna con locali e quartieri moderni.

ponti primaverili 2018

PONTI PRIMAVERILI 2018 #3: GOURMET

Eh si, diciamolo pure, viaggiare è un piacere anche per il gusto. Concederci dei pasti come si deve, spesso con ingredienti del luogo, è una meritata coccola. È anche un modo per conoscere la cultura locale e aprire i nostri orizzonti enogastronomici.

L’Italia è la regina indiscussa della cultura culinaria. Dai colli Euganei alla Sicilia,  la scelta è ampia. Scoprire le radici delle nostre tradizioni in cucina è anche una scoperta del territorio circostante e delle influenze subìte nel passato. Siamo fortunati! Non serve andare molto lontano da casa per immergersi in ricette e pietanze uniche, da assaporare e replicare a casa.

La nostra vicina di casa, la Spagna, offre vini e cibi invidiabili. Le sue diverse regioni, proprio come l’Italia, hanno caratteristiche climatiche diverse che si riversano nella proposta culinaria. Madrid è una capitale cosmopolita che, pur con influenze internazionali, propone una cucina tradizionale e innovativa. Se siete amanti dei tartufi e dei funghi, il luogo ideale per voi è la Castiglia, regione nordoccidentale. Barcellona, invece, offre molto street food e cucina contemporanea di tapas.

La Grecia, infine, non poteva non rientrare nella lista. La sua cucina mediterranea, così simile alla nostra, ma al contempo unica, ha dei sapori decisi e caratteristici. La feta, le olive nere, le salse allo yogurt e cetrioli, solo solo alcune del prelibatezze tipiche. È una cucina ricca ma allo stesso tempo leggera, con vasta scelta di pesce, carne e verdure. Non fatevi mancare una visita all’isola di Creta e a Salonicco.

Ora che aspetti, programma il tuo weekend di vacanza durante i ponti primaverili 2018! Segui i nostri suggerimenti e non perdere l’articolo sul prossimo numero di TATS’ISSUE.