Stoccolma è sempre una buona idea: sparpagliata in una manciata di isolette, la capitale della Svezia ci accoglie con il suo modo di vivere, la sua architettura e le sue visuali sul mare che la rendono davvero unica al mondo. La sua pecca? Secondo molti, il freddo! Ecco perché, andare a Stoccolma in inverno non a tutti fa gola – nel primo giorno di primavera noi parliamo d’inverno…ma tanto a Stoccolma lo sarà ancora per un po’.

Dopo averla visitata ad agosto e ad aprile, però, non volevo farmi sfuggire l’occasione di vedere come fosse anche con il gelo, con la neve, con il vento tagliente che viene dal mare. Il responso: sono sopravvissuta! Anzi, se possibile, sono rimasta ancora più affascinata da questa spettacolare città. Ecco perché, in questo articolo, vi consiglio qualche accorgimento per godervi Stoccolma anche in inverno, senza patire troppo le temperature glaciali. Non ve ne pentirete!

Stoccolma in inverno: tappa in un museo

Lo scenario è questo: avete girato in lungo e in largo la storica Gamla Stan – la città vecchia – e siete rimasti meravigliati dalle sue stradine ricche di leggende. Avete ammirato da fuori il palazzo reale e il possente edificio del Medeltidsmuseum. Ora avete i piedi congelati e una gran voglia di andare a casa!

stoccolma in inverno
La soluzione è a pochi passi da voi: un museo molto interessante e, particolare non banale, dall’ingresso gratuito. Sto parlando del Moderna Museet a Skeppholm.
Il Moderna Museet vanta una delle più curate collezioni di arte moderna e contemporanea di tutta Europa, con quadri, sculture, installazioni, film, video, disegni e stampe dei migliori artisti svedesi ed internazionali dei secoli XX e XXI, come Pablo Picasso, Henri Matisse, Dorothea Tanning e Andy Warhol. Passeggiando fra le meravigliose opere di questi e molti altri artisti, recupererete anche un po’ di caldo!

Stoccolma in inverno: il rituale del Fika

Per quanto a noi Italiani possa far sorridere questo termine, a Stoccolma in inverno sentirete spesso parlare di “Fika“. Letteralmente, si tratta di un verbo che significa “uscire a bere un caffè”; metaforicamente, “Fika” assurge a pilastro della vita sociale svedese: l’atto di sedersi in un piccolo locale con una bevanda calda e, perché no, un ottimo dolce alla cannella in compagnia di qualche amico è un rituale che gli Svedesi amano molto.


Prendere parte al Fika vi permetterà non soltanto di avere una breve tregua dal freddo, ma soprattutto di calarvi in quello stile di vita dove il benessere e il calore – sia quello del caffè, sia quello della famiglia e degli amici – sono al primo posto.

Stoccolma in inverno: la sauna

Benessere, dicevamo. Non è un cliché quello secondo cui gli Svedesi si prendono grande cura di loro stessi, sfuggendo alla frenesia della vita quotidiana e tenendo il proprio corpo allenato e sano. Forse non molti sanno che, in Svezia, la tradizione della SPA e della Sauna è molto antica: già 300 anni fa il Re di Svezia trovò la cura alle sue frequenti emicranie proprio nella località termale di Loka Brunn. Ancora oggi, gli Svedesi si coccolano in sauna tanto in campagna che in città.

stoccolma in inverno

Molti hotel ne offrono l’accesso compreso nel prezzo del pernottamento: perché non approfittarne per concludere al meglio una giornata passata a camminare al freddo? In alternativa, visitate la famosa ed esclusiva Sturebadet a Östermalm.

L’inverno è ancora lungo, in Svezia! Se fossi in voi, preparerei già di nuovo la valigia!