Il 2019 è stato definito l’anno del turismo lento e della sostenibilità. La fotografia offre da sempre un modo per conoscere ciò che ci circonda con lentezza. Scopriamo come si può entrare in contatto con la natura, avventurarsi, vivere in modo profondo il paesaggio italiano attraverso i trekking fotografici.

I trend turismo 2019

Lo scorso novembre Booking ha pubblicato i risultati di una ricerca che ha preso in esame 163 milioni di recensioni lasciate da 21500 turisti provenienti da 29 Paesi, stilando una previsione dei trend dei viaggi 2019. Si delinea un turismo a passo lento, dalla vocazione ecofriendly e sostenibile, il viaggio sarà un vero e proprio mezzo di realizzazione personale. Pepijn Rijvers, Chief Marketing Officer di Booking ha commentato: “Il 2019 sarà un anno ricco di emozioni per il settore dei viaggi. Grazie all’innovazione tecnologica, alla crescita continua della voglia di vivere fantastiche esperienze di viaggio e grazie al fatto che viviamo in un mondo sempre più connesso, siamo sul punto di assistere a sviluppi rivoluzionari”.

trekking fotografici
I trekking fotografici sono un modo di vivere la montagna in maniera approfondita,
a diretto contatto con la natura

I turisti del 2019 sono coloro per i quali i viaggi sono uno strumento di realizzazione personale, a cui attribuiscono significati intimi e profondi. Infatti, più della metà dei viaggiatori intervistati esprime il desiderio di fare scambi culturali, professionali, esperienze di volontariato durante le prossime vacanze.

La  sostenibilità del viaggio è uno dei temi più sentiti: infatti la maggior parte dei viaggiatori si preoccupa dell’impatto che le loro vacanze hanno sull’ambiente. Il “fare qualcosa” acquista la precedenza sul semplice “visitare” una destinazione. Tutto ciò che possa creare memorie speciali che vanno ben al di là della conclusione del viaggio.

Il turismo lento in Italia: itinerari sostenibili

Camminare, soffermarsi, ammirare e fotografare. Il turismo lento rappresenta un vero e proprio motore di sviluppo dei territori, capace di promuovere le tipicità dei luoghi e di far acquisire un senso di identità alle realtà locali. Questo tipo di turismo si adatta benissimo alla bellezza del nostro Paese, che va ben al di là delle mete “classiche” del turismo internazionale, ma si nasconde nei piccoli borghi, nelle campagne, sulle montagne. Lo aveva annunciato l’ex ministro dei Beni culturali e turismo, Dario Franceschini:

“Il 2019 anno del turismo lento sarà un ulteriore modo per valorizzare i territori italiani meno conosciuti […] e rilanciarli in chiave sostenibile favorendo esperienze di viaggio innovative, dai treni storici ad alta panoramicità, agli itinerari culturali, ai cammini, alle ciclovie, ai viaggi a cavallo”.

Infatti sarà soprattutto la montagna a essere la grande protagonista di quest’anno.

trekking fotografici
La montagna sarà protagonista del turismo di quest’anno.

Trekking fotografici: cosa sono

I trekking fotografici sono il giusto mix tra trekking e fotografia. Un modo di vivere la montagna in modo approfondito, personale, “green” e a diretto contatto con la natura, per provare esperienze nuove attraverso la fotografia. La fotografia è il metodo perfetto per rapportarsi con gli elementi naturali, il paesaggio e la cultura di montagna senza invaderli. È invece un rapporto emozionale, lento e silenzioso. Il fotografo non è un turista “mordi e fuggi”, ma anzi sa aspettare pazientemente che la natura “si metta in posa”. Perciò questi percorsi sono sempre studiati in modo da trovarsi sempre nel posto giusto al momento giusto.

Chi è appassionato di fotografia lo sa: la luce è fondamentale, una buona o una cattiva luce possono cambiare l’esito di uno scatto. Farsi accompagnare da fotografi professionisti lungo percorsi studiati nei minimi dettagli proprio da cogliere i migliori aspetti del territorio è la scelta giusta per ogni appassionato fotografo e viaggiatore.

Un trekking fotografico viene incontro proprio a questi appassionati, desiderosi di vivere, anche in compagnia, la propria passione per la natura, il viaggio e la fotografia.

Trekking Fotografici.it

Trekking Fotografici offre spettacolari esperienze in ambiente alpino. Attraverso itinerari sostenibili permette a tutti gli appassionati di montagna e trekking il piacere di trascorrere del tempo affiancati da un fotografo professionista e da altri appassionati.

trekking fotografici
Le Tre Cime di Lavaredo in Alto Adige

Per il 2019 propone un’offerta molto variegata di 15 itinerari fotografici dalle Alpi Cozie fino alle Dolomiti. Un fotografo professionista guida i foto-amatori ed escursionisti su percorsi scelti in base alla bellezza estetica e la possibilità di scoprire cultura, storia e natura dei luoghi che vengono attraversati. Ogni appuntamento del calendario ha un preciso focus: dalla fotografia di paesaggio, reportage, ai workshop specialistici su filtri e fotografia notturna. Le esperienze ovviamente sono adatte a tutti, in ogni scheda attività viene sempre indicato il livello di difficoltà fotografica e anche l’impegno fisico richiesto.

Best of Dolomites

Quest’anno TrekkingFotografici ha organizzato 6 esperienze all’interno del progetto Best of Dolomites, interamente dedicato alle Dolomiti patrimonio UNESCO. Ogni trekking prevede incontri con personaggi ed esperti locali che, con le loro testimonianze, regaleranno curiosità e particolarità dei luoghi visitati.

trekking fotografici
La fotografia è il metodo perfetto per rapportarsi con gli elementi naturali senza invaderli.

Tutto questo non vi ha fatto venire voglia di partire? Questa estate preparate un itinerario sostenibile, per scoprire il nostro paese in modalità slow… e chissà, magari anche per scattare qualche fotografia indimenticabile!