Le vacanze estive sono ormai alle porte, ed è giunto il momento per i ritardatari di cercare una nuova meta da visitare. Per i viaggiatori più curiosi non c’è niente di meglio che una vacanza in Andalusia. La meravigliosa regione meridionale spagnola preserva ancor oggi la sua veracità e autenticità, tra profumi, sapori e suoni che fanno innamorare anche gli animi più freddi.

L’Andalusia è la regione più calda della Spagna, qui è nato il flamenco, le tapas (imperdibili) e la corrida. La dominazione araba che ha dominato in questa regione per molti anni, ha lasciato dietro di sé capolavori architettonici insuperati, accanto ad un mix di mare e montagna spettacolari. Le città del sud della Spagna sono un perfetto connubio di tutto questo, rendendole un’attrattiva imperdibile per i viaggiatori.

Ecco quindi le tre città dell’Andalusia da non perdere.

Vacanza in Andalusia: Siviglia

Con 700.000 abitanti è la quarta città della Spagna, diversamente a città come Barcellona o Madrid è però una città con ritmi molto più calmi, sia per il clima ma anche per il suo passato di lunga dominazione araba, che ne ha segnato tradizioni e architettura. La città custodisce un patrimonio architettonico di grande valore, la Cattedrale, la Giralda e i Reales Alcazares (i palazzi reali arabi) ne sono un esempio. Da non perdere assolutamente è Plaza de España, all’interno del Parque de Maria Luisa, costruita nel 1929 e decorata con mattoni, ceramiche e marmi colorati, è famosa per le sue 58 panchine che rappresentano tutte le province spagnole. Siviglia è anche la città del flamenco, ovunque nei locali si può assistere ad uno dei numerosi spettacoli, mentre si gustano le tradizionali tapas.

vacanza in andalusia
Siviglia

Vacanza in Andalusia: Cordoba

È stata la capitale dell’impero musulmano durante la dominazione e nonostante siano passati decenni, la città presenta e preserva ancora fortemente il fascino arabo. Imperdibile è la bellissima Mezquita di Cordoba, una delle moschee europee più stupefacenti, che venne eretta sulla Chiesa di San Vincenzo. L’immensa moschea sorge su nel mezzo della città, e le alte mura sembrano quasi toccare il cielo.

Da non perdere è anche l’Alcazar dei Re Cristiani, struttura in cui venivano ricevuti i sovrani fedeli alla Chiesa. Lo stile è prettamente arabo, ma la cosa che più lascia senza fiato sono i bellissimi giardini, immensi, abbelliti con vasche d’acqua che rendono il tutto come un quadro.

Cordoba

Vacanza in Andalusia: Granada

Granada è la città più importante dell’Andalusia, non tanto per la sua grandezza, quanto più per il suo immenso patrimonio artistico e per la presenza di importanti manifestazioni culturali come ad esempio il Corpus Domini. Passeggiando per le strade della città sicuramente vi troverete a visitare l’Alhambra, dimora dei sovrani musulmani e monumento più importante della città. Inizialmente era concepita come cittadella per poi diventare un palazzo ricco di meravigliosi cortili e fontane, tutto ciò incorniciato da una rigida struttura militare che permette di mostrare un contrasto visivo senza precedenti.

Da non perdere anche è l’Albayzin, l’antico quartiere in cui si stanziarono i Mori dopo la Reconquista; diventato Patrimonio dell’Unesco per la sua unicità nell’architettura e per la sua imperdibile Chiesa di San Salvador.

Granada

L’Andalusia è una regione ricca di storia e di architettura, un posto dove due culture sono riuscite a fondersi creando un qualcosa di meraviglioso ed imperdibile, da visitare assolutamente.

Se questo articolo vi è piaciuto, leggete qui.