Bella, colorata e moderna: questi sono i tre aggettivi che userei per descrivere Valencia, città in cui si gusta a pieno il senso dell’espressione “take it easy”. Clima mite, poco caos, atmosfera rilassata, ottima sangria e agua de Valencia, vi faranno sentire subito a vostro agio e un po’ più allegri.

Non manca proprio niente a questa capitale, dovrete dividervi tra arte, mare, design, scienza e ottima cucina. Una città tutta da scoprire, perfetta per un weekend lungo in compagnia di amici. Vi racconto le tre cose di Valencia che mi sono rimaste nel cuore.

1# Il Sacro Graal a Valencia

Eh, sì il Sacro Graal, quello vero è custodito dentro una meravigliosa cappella gotica con pareti di pietra lavorata all’interno della Cattedrale di Valencia. Tappa obbligatoria per ammirare dal vivo questo capolavoro. Sedetevi per qualche minuto e osservate i dettagli del grande altare in alabastro e le lavorazioni del soffitto.

Visitate con attenzione anche il resto della Cattedrale caratterizzata da una splendida varietà di stili architettonici compresi barocco, romanico e gotico. Se avete fiato, salite i 207 scalini del Micalet, l’altissimo campanile che vi regalerà una vista meravigliosa sulla città.

Cattedrale di Valencia

2# Ciutat de les Arts i les Ciències e Oceanografico

La seconda tappa obbligata è un 2×1 nel senso che con un solo biglietto potrete visitare due attrazioni uniche: la città della scienza e l’oceanografico. Prima di entrare vi consiglio un giro intorno a piedi per ammirare la struttura architettonica dell’immenso complesso sapientemente valorizzato dal gioco di colori tra l’azzurro dei grandi stagni d’acqua e il bianco del cemento.

La “città” è composta da cinque differenti strutture, suddivise all’interno di tre aree tematiche: arte, scienza e natura. L’oceanografico vi lascerà a bocca aperta, potrete attraversare le vasche grazie a tunnel di vetro e assistere al divertente spettacolo dei delfini.

Città della scienza Valencia
Piscine esterne della città della scienza

3# Paella Valenciana

Finalmente ho scoperto la verità sulla Paella Valenciana! Ognuno dice la sua: pollo, pesce, mista… ma qual è la ricetta originale? Sono rimasta sbalordita nell’apprendere che il piatto della tradizione è composto da coniglio, pollo, legumi (taccole e fagioli bianchi giganti), pomodoro, zafferano e paprica. Fine, mistero risolto e questione chiusa.
Ovviamente nessuno si dispiace nel gustare la sublime versione di mare con crostacei e molluschi.

Paella Valenciana
Paella originale

Tra le altre attrazioni che vi suggerisco caldamente di visitare ci sono il Mercado Central e il Bioparco. Super consigliato anche un giro in spiaggia, immensa e movimentata.  

Per qualche altro spunto leggete anche questo articolo!